Mercoledì, 11 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
I DATI

Mutui, a Palermo le rate più alte della Sicilia: Messina è terza

Nel primo semestre dell’anno la rata media mensile pagata dai siciliani per i mutui è risultata pari a 771 euro. Palermo, con 894 euro pro-capite, è prima nell’Isola e quindicesima a livello nazionale che registra una media di 842 euro.

Nella graduatoria regionale seguono Catania (869 euro) e Messina (829 euro), mentre il valore medio più contenuto si registra in provincia di Caltanissetta con 680 euro, valore che la colloca al quint'ultimo posto del ranking nazionale.

È quanto emerge da uno studio realizzato da Crif, basandosi sui dati disponibili in Eurisc, il sistema di informazioni creditizie che raccoglie i dati relativi a oltre 85
milioni di posizioni creditizie.

Analizzando i prestiti personali, la rata media della Sicilia risulta essere di 289 euro, un dato decisamente al di sopra di quello nazionale (275 euro). Al primo posto Agrigento con 299 euro, seguita da Palermo (293 euro) e Trapani e Catania (entrambe 291 euro).

Fanalino Enna, i cui abitanti rimborsano mediamente 278 euro ogni mese per questa forma di prestiti. Passando ai prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi
(auto, moto, articoli di arredamento, elettrodomestici, elettronica, ecc), infine, l’ammontare della rata media rimborsata dagli abitanti della Sicilia risulta essere pari a 154 euro, decisamente al di sotto della media nazionale (171 euro).

Il dettaglio provinciale mostra che la provincia con la rata media più elevata è Ragusa con 170 euro. A brevissima distanza segue la provincia di Messina (165 euro), mentre il valore più contenuto si registra a Palermo dove la rata si ferma a 141 euro, importo che la colloca al sestultimo posto della classifica nazionale.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook