Lunedì, 25 Maggio 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Centro intermodale merci di Barcellona, svanisce la “città dei servizi”
MESSINA

Centro intermodale merci di Barcellona, svanisce la “città dei servizi”

di

Resta al palo il vasto Piano particolareggiato relativo al Centro intermodale merci di Barcellona con annesso parco commerciale, che si proponeva anche come autoparco per la logistica a servizio del porto di Milazzo, approvato in via definitiva l'11 maggio 2017 che doveva sorgere su un'area estesa per oltre 265 mila metri quadri per iniziativa di una società privata che ha coalizzato 15 proprietari terrieri in contrada Coccomelli, rischia di restare una iniziativa solo sulla “carta” per mancanza degli investitori.

I promotori dell'iniziativa che sono rappresentati dalla società “Tecno zeta sas”, con sede a Fagagna, in provincia di Udine, non sono infatti riusciti fino ad adesso a trovare investitori pronti ad impegnarsi nella creazione del Centro intermodale merci con annesso parco commerciale.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Messina. 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook