Martedì, 24 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Turismo, a Messina si prova a rilanciare la stagione balneare
MARE

Turismo, a Messina si prova a rilanciare la stagione balneare

di

Dopo la partenza frenata del primo fine settimana, il prossimo potrebbe essere il primo di vera estate sul litorale messinese. Ai quattro lidi che hanno avviato la propria attività domenica scorsa, se ne aggiungeranno molti altri, ma soprattutto saranno migliaia i messinesi che prenderanno la tintarella in spiaggia libera come sta già avvenendo in questi giorni.

Se la regolamentazione degli accessi ai lidi è ferrea e gli imprenditori fanno osservare con scrupolo le norme, altrove, siamo certi che tutto andrà per il verso giusto? Le regole in fin dei conti sono le stesse delle linee guida per gli stabilimenti balneari. Anche in spiaggia libera, dunque servono 10 metri quadri attorno ad ogni ombrellone e senza un posto all'ombra, comunque un metro e mezzo fra una sdraio e l'altra.

La gestione di questo capitolo così delicato è finito al centro del tavolo telematico convocato dall'assessore regionale al Territorio e Ambiente Toto Cordaro, con l'Anci e i rappresentanti di molti importanti Comuni dell'Isola, fra cui Messina, rappresentata dall'assessore Dafne Musolino. Cordaro ha chiesto una mappatura precisa di quanto litorale ogni Comune abbia a disposizione ( Messina ha il record di 56 km) e degli accessi a mare.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione di Messina

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook