Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia “Fronte a Sud”, sabato incontro a Roma sul Progetto di Sistema per il Mezzogiorno
L'EVENTO

“Fronte a Sud”, sabato incontro a Roma sul Progetto di Sistema per il Mezzogiorno

Sicilia, Economia
Nello Musumeci

Sabato 21 maggio, alle ore 17, si terrà a Palazzo dei Margani (piazza Margana 41, Roma) l’incontro “ Fronte a Sud. Il progetto di sistema per il Mezzogiorno d’Europa ”, organizzato dall’Associazione Polikós e dall’Associazione Europa Mediterraneo. Il forum sul Mezzogiorno si svolge a pochi giorni dall’evento che a Sorrento ha riunito esponenti del Governo e dell’imprenditoria per ragionare attorno al Pnrr e al futuro di questa area, ancora in ritardo rispetto al resto del Paese e dell’Europa su una serie di ambiti. L’evento si propone quale incontro operativo per la promozione del “Progetto di Sistema”, elaborato da SVIMEZ, ANIMI, CNIM e ARGE per rivoluzionare le infrastrutture, la logistica e il tessuto economico del Mezzogiorno. Il Sud Italia costituisce la punta di lancio dell’Italia e dell’Europa nel Mediterraneo ma decenni di rassegnazione ne hanno ostacolato il naturale ruolo strategico. Con il Progetto di Sistema, il Mezzogiorno vuole tornare al centro delle dinamiche nazionali e continentali, proprio in un tornante storico di rottura delle relazioni tra Est ed Ovest, con l’improrogabile necessità di saldare le due sponde del Mediterraneo. L’evento vedrà la partecipazione di illustri relatori quali Nello Musumeci (Presidente Regione Siciliana), Aurelio Misiti (Presidente CNIM), Adriano Giannola (Presidente SVIMEZ), Riccardo Ruscalla (rappresentante dei fondi d’investimento), Mario Primo Cavaleri (giornalista) e Filippo Romeo (analista). I lavori saranno introdotti dagli indirizzi di saluto di Cosimo Inferrera (Presidente Associazione Europa Mediterraneo), di Tiberio Graziani (Presidente Vision & Global Trends) e Marco Valerio Solia (Presidente Polikós). Le tensioni internazionali rafforzano l’attualità del Progetto di Sistema, volto a valorizzare la posizione naturale del Mezzogiorno e della Sicilia quale cuore del Mediterraneo. A tal fine è imperativo integrare il compartimento verticale Helsinki – Palermo con quello orizzontale Suez – Gibilterra. Occorre dunque preservare il “buon vicinato” tra i popoli dell’area, principio fondante dell’UE, e convincere una volta per tutte il nostro Paese della necessità di guardare a Sud. Per troppo tempo Roma ha voltato le spalle al Mediterraneo, l’attualità ci dimostra come ciò non sia stato lungimirante e risulti improrogabile invertire la rotta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook