Martedì, 26 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Noi Magazine

Home Noi Magazine Noi Magazine, una “classe” virtuale tra Sicilia e Calabria
GDS ACADEMY

Noi Magazine, una “classe” virtuale tra Sicilia e Calabria

di
Il ciclo di incontri web promossi da SES: protagonisti gli studenti

Responsabile, attendibile e al passo con i tempi: l'informazione è un elemento indispensabile nel processo di crescita dei giovani, desiderosi di conoscere l'attualità, approfondirla e raccontarla.

Nell'era della comunicazione integrata, il quotidiano si candida a ricoprire un posto insostituibile nel panel di strumenti graditi ai ragazzi, abili a “switchare” dalle pagine del giornale ai siti web, dalle smart tv alla radio, per accostarsi agli avvenimenti consultando fonti attendibili con spirito critico. È questo l'obiettivo di “Gazzetta del Sud in classe con Noi Magazine”, il progetto della Società Editrice Sud patrocinato dall'Ordine dei giornalisti di Sicilia e supportato dall'Ufficio scolastico provinciale; una vera e propria community che anche quest'anno coinvolgerà le scuole di ogni ordine e grado di Messina e della Calabria e le Università con una marcia in più: GDS Academy, il ciclo di incontri web in diretta sul canale youtube di Gazzetta del Sud. Protagonisti dei webinar settimanali saranno gli studenti, in un appassionato e ricco dialogo con esperti del settore e rappresentanti istituzionali. Ieri il primo appuntamento: ad accogliere studenti, docenti e dirigenti delle scuole messinesi e calabresi , dall'Auditorium di Gazzetta del Sud il presidente della Ses Lino Morgante con la giornalista responsabile del progetto Natalia La Rosa. «L'apporto dei ragazzi arricchisce la nostra esperienza giornalistica» ha detto Morgante, sottolineando come il sostegno finanziario del Governo alle scuole per la sottoscrizione di abbonamenti a quotidiani e riviste sia un ulteriore incentivo.

Scuola e mondo dell'editoria insieme dunque per raggiungere gli obiettivi - sostenuti dal Governo e ribaditi dal ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi, nell'intervista che ieri ha aperto l'inserto - di educazione civica e digitale attraverso il potenziamento dell'attitudine alla lettura e alla scrittura. Una scrittura “responsabile”, come ha sottolineato la La Rosa ricordando i doveri del giornalista professionista di rispetto per la verità dei fatti e la dignità delle persone.

Durante gli incontri settimanali oltre a parlare di tecniche di scrittura giornalistica, gli studenti saranno direttamente coinvolti nella predisposizione delle pagine di Noi Magazine, che ogni giovedì nelle quattro edizioni della Gazzetta (Messina, Catanzaro-Crotone-Lamezia-Vibo, Cosenza e Reggio) ospiterà i preziosi contributi delle scuole ma anche dell'Università di Messina e degli atenei calabresi nella pagina dedicata.

Uno straordinario lavoro di squadra che, come ha spiegato la La Rosa, coinvolge i colleghi delle redazioni calabresi Giovanna Bergantin, Cristina Cortese, Eleonora Delfino, Luigina Pileggi, Domenico Marino, Stefania Marasco e la docente e giornalista Tania Toscano, tutor dei PCTO (Percorsi per le competenze trasversali e l'orientamento) che molti istituti superiori stanno avviando con la SES.

Spirito critico, capacità di confronto e libertà di pensiero nel rispetto delle idee di tutti sono gli obiettivi che le scuole intendono perseguire anche attraverso il progetto di lettura e scrittura giornalistica, come hanno sottolineato i dirigenti Angelo Miceli del liceo “Empedocle”, Giovanna Messina del “Bisazza”, Maria Schirò dell'Istituto nautico “Caio Duilio”, Laura Cappuccio del liceo “Archimede”, Domizia Arrigo dell'istituto comprensivo “Gravitelli Pajno” di Messina e i colleghi calabresi Serenella Corrado dell'istituto comprensivo “Archi Falcomatà” di Reggio Calabria e Simona Blandino dell'Istituto tecnico economico “De Fazio” di Lamezia Terme.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook