Venerdì, 01 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Il presidente della Regione Sicilia: "No a nuovi centralismi a danno delle periferie"
L'INTERVENTO

Il presidente della Regione Sicilia: "No a nuovi centralismi a danno delle periferie"

regione sicilia, Nello Musumeci, Sicilia, Politica
Nello Musumeci

«C'è in atto in Italia un tentativo pericoloso di neo-centralismo da parte dei partiti tradizionali a cui si è aggiunto anche il M5S, a danno delle periferie, degli enti locali e delle Regioni. Questo allontana il cittadino dai processi decisionali e rende ancora più profondo il divario tra paese reale e paese legale». Lo ha affermato il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, partecipando a Enna all’assemblea del movimento 'Siciliani per la Costituente'.

«La Sicilia non ha bisogno di elemosine o compassione - ha aggiunto il governatore e leader di #DiventeràBellissima - ma di vedere riconosciuto ciò che la Costituzione le ha assegnato. Ecco perché serve il rilancio di un nuovo autonomismo che non deve essere concepito in termini di sterile rivendicazionismo o di privilegio, ma come prerogativa dalla quale dobbiamo sapere fare uso e tesoro per recuperare il terreno perduto ed avviare un meccanismo di ricrescita del territorio».

«Ecco perché - ha spiegato Musumeci - sono venuto a salutare questo movimento che punta a rigenerare lo Statuto siciliano e su questo, pur da posizioni diverse, non c'è che da essere d’accordo. In particolare, se tutti gli autonomisti siciliani trovassero le ragioni e la voglia dello stare assieme, riusciremmo ad avere un grande potere di contrattazione con Roma e perfino con l’Ue. Spero - ha concluso il presidente della Regione Siciliana - che questo obiettivo possa essere centrato».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook