Giovedì, 22 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
IL SOPRALLUOGO

Di Maio sui luoghi del terremoto di Catania: sarà dichiarato lo stato di emergenza

di maio terremoto etna, eruzione etna, messina catania a18 chiusa, sciame sismico, terremoto catania, terremoto etna, Luigi Di Maio, Sicilia, Politica
Di Maio nei luoghi del terremoto di Santo Stefano

"Domani sarà dichiarato lo stato di emergenza e saranno stanziate le risorse necessarie per dare supporto ai sindaci e alle autorità locali per aiutare le famiglie". Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio appena arrivato a Fleri, frazione di Zafferana Etnea, tra le zone maggiormente danneggiate dal terremoto di Santo Stefano.

"Da domani, con la dichiarazione dello stato di emergenza da parte del Consiglio dei ministri - ha aggiunto Di Maio - tutto sarà più semplice. È' chiaro ed evidente che, in base ad i rilievi che arriveranno nei prossimi giorni grazie ai tecnici che li stanno effettuando in queste ore, avremo anche contezza di quali sono i danni agli edifici privati ed agli edifici pubblici".

Arrivate 1.600 richieste per sopralluoghi. "Sono in corso tutti i rilievi degli edifici danneggiati - ha aggiunto il vicepremier -. Sono arrivate già 1.600 richieste di sopralluogo che stiamo eseguendo grazie al lavoro congiunto con le autorità e istituzioni interessate. Nella legge di bilancio sono stati stanziati fondi anche per gli adeguamenti antisismici. Il nostro obiettivo è dare il massimo contributo per fare ritornare alla normalità le famiglie".

"Privati avranno fondi e non detrazione credito". "L'ultima cosa che abbiamo fatto nel 'decreto emergenze' - ha comunicato Di Maio nella prima tappa di sopralluoghi che il ministro terrà negli altri paesi colpiti dal sisma - è stato convertire i contributi che vanno alle attività private dal credito d'imposta al contributo diretto quindi con la dichiarazione dello stato di emergenza e con le ordinanze di Protezione civile anche quelle che sono attività private avranno il ristoro in tutte le situazioni di emergenza e lo avranno questa volta in maniera diretta e non doverlo ammortizzare con il credito d'imposta".

Terremoto sull'Etna, le immagini dall'alto delle zone colpite - Foto

"Fragili anche edifici dello Stato, colmeremo il gap". "In tutta Italia c'è una condizione degli edifici pubblici che è preoccupante quanto quella degli edifici privati. E non è un caso che nell'ultima legge di bilancio, quella che approverò alla Camera in questi giorni, siano stati stanziati molti fondi per lavorare all'adeguamento antisismico degli edifici pubblici e privati". Ha detto il vicepremier Luigi Di Maio a Fleri.

Terremoto sull'Etna, famiglia salvata a Fleri: "Vivi per miracolo" - Le foto dei crolli

"A me dispiace sempre - ha aggiunto il ministro del Lavoro . che tra gli edifici che cadono quando c'è un evento sismico, ma anche quando c'é un evento alluvionale, gli edifici più fragili sono proprio quelli dello Stato. Ma questa è una cosa che non possiamo oggi scoprire, è una questione che viene da molto lontano. Noi tenderemo a colmare il gap il prima possibile".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook