Mercoledì, 23 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
COMUNE

Mini-rimpasto in giunta a Messina, più peso a Dafne Musolino

di
assessori, comune messina, giunta messina, Alessandra Calafiore, Carlotta Previti, Cateno De Luca, Dafne Musolino, Salvatore Mondello, Messina, Sicilia, Politica
L'assessore Dafne Musolino

Il sindaco di Messina Cateno De Luca ha deciso di “alleggerire” il proprio portafoglio di deleghe assessoriali, per “meglio armonizzarle con le funzioni d’istituto del Comune e l’organizzazione degli uffici e dei servizi”.

Un mini-rimpasto interno, che ridistribuisce il peso degli assessori in Giunta (l’assessore all’Ambiente Dafne Musolino, già candidata di De Luca alle scorse Europee, sembra acquisire una ancora maggiore rilevanza nella “squadra”).

Alcune deleghe sono dal primo giorno più “simboliche” che altro, soprattutto in una fase in cui i relativi oggetti non sono certo all’ordine del giorno di tavoli nazionali o locali. È il caso della delega al Ponte sullo Stretto, che va al vicesindaco Salvatore Mondello, e di quella al Casinò del Mediterraneo, che passa a Dafne Musolino, che diventa titolare anche di Riorganizzazione e assetto amministrativo dei servizi municipali, Risorse umane e Polizia municipale.

I rapporti con le istituzioni religiose vengono affidati all’assessore ai servizi sociali Alessandra Calafiore, mentre dei rapporti con le Università si occuperà Carlotta Previti. Queste, in definitiva, le deleghe che il sindaco ha tenuto per sé: finanze, patrimonio, partecipate e programmazione economica, rapporti con il governo e le istituzioni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook