Martedì, 27 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Conte a Musumeci, nella fase 2 un piano per il turismo: così diamo un segnale all'estero
STATO-REGIONI

Conte a Musumeci, nella fase 2 un piano per il turismo: così diamo un segnale all'estero

Per l'avvio della cosiddetta fase 2, è fondamentale "l'organizzazione sanitaria", così come "la condivisione col governo nazionale" delle misure per la ripartenza graduale, a cominciare dai cantieri, mettendo in sicurezza le persone e puntando sul "ruolo delle Regioni, centrale per assicurare al Paese di farcela".

Sono i temi posti dal governatore della Sicilia, Nello Musumeci, al premier Giuseppe Conte nel corso della video-conferenza Stato-Regioni. Musumeci ha chiesto informazioni al premier sulla riapertura dei cantieri stradali e ferroviari, in particolare se riguarderà solo quelli pubblici o anche quelli privati e con quali misure di sicurezza.

L'attenzione si è focalizzata anche sull'aspetto del turismo. "Faremo" ogni sforzo "per recuperare tutto quello che è possibile" perché il turismo "è un sentimento di orgoglio nazionale" ha detto il premier a Musumeci, che gli aveva chiesto di "iniziare a disciplinare quali segmenti del turismo possono ripartire", citando quelli "naturalisti e ambientali", che non creano assembramenti.

Previsto, ha assicurato Conte un piano sul turismo "per dare un segnale anche all'estero". Il capo del Governo avrebbe assicurato che il governo se ne occuperà subito dopo la chiusura della discussione sul piano Colao per la cosiddetta ripartenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook