Domenica, 05 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Ultimatum della Lega in Sicilia e l'irritazione di Musumeci: Carroccio rivendica assessorato
IL DIBATTITO

Ultimatum della Lega in Sicilia e l'irritazione di Musumeci: Carroccio rivendica assessorato

di

Prima Matteo Salvini che strizza l'occhio al sindaco di Messina («Mi piace») in vista della prossima sfida per la guida della Regione; ora il capogruppo alla Lega all'Ars che lancia un ultimatum sul rimpasto in giunta: «Se vi fosse da parte di qualcuno solo la voglia di tergiversare - scrive Antonio Catalfamo rivolto a Nello Musumeci - ne prenderemo atto, traendone le dovute conseguenze politiche». I confessori politici del governatore dicono che tira aria di irritazione. E segnalano anche che questo pressing grossolano potrebbe avere un effetto boomerang, perché Musumeci non ama essere bersaglio di freccette.

Il Carroccio, dopo la marmellata diplomatica spalmata dal vicepresidente del gruppo alla Camera, Alessandro Pagano, entra a gamba tesa nella trattativa che sta animando i rapporti tra gli alleati della maggioranza. Il partito di Salvini sente puzza di bruciato dopo l'addio alla Lega del deputato all'Ars, Giovanni Bulla, transitato nell'Udc: «Non è la composizione del Gruppo che misura il peso del nostro partito, che resta il primo in Sicilia e in Italia».

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook