Martedì, 20 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Messina, gestione stadio "Scoglio": bando pluriennale tra scadenze e quesiti immediati

Messina, gestione stadio "Scoglio": bando pluriennale tra scadenze e quesiti immediati

di

Luci o ombre sullo stadio “Franco Scoglio”? Mentre vanno avanti le procedure del bando di affidamento pluriennale, restano sullo sfondo alcuni interrogativi irrisolti. A cominciare dalla gestione “ponte” da organizzare in attesa della conclusione delle procedure di gara. Chi si occuperà dell'impianto, considerato che formalmente è in scadenza la concessione annuale all'Acr Messina? Senza dimenticare che è in corso l'iter di revoca. E allora sarà il Comune a riprendere in mano l'impianto operando su canoni? Oppure verrà effettuata una nuova concessione con scadenza vincolata ai tempi del bando o a fine stagione calcistica? L'Fc Messina ha fatto sapere, tramite un pec, di essere interessata a occuparsi dell'impianto (provvisoriamente con concessione, ma probabilmente presenterà anche un'offerta per il bando) “restituendo” il Celeste. Ad ogni modo, Palazzo Zanca dovrà dare ad entrambe le società il nulla osta per l'uso del San Filippo, propedeutico a garantire l'iscrizione al prossimo campionato di calcio, assicurando dunque che su quel terreno di gioco si potrà giocare sino a giugno.

Concerti di Tiziano Ferro e Ultimo: per l'Amministrazione è no.
L'Amministrazione lo ha ribadito nelle scorse ore: non intende prendere impegni che possano in qualche modo inficiare l'interessamento di eventuali soggetti pronti a presentare offerte per il bando. Saranno semmai i nuovi concessionari a concordare i termini per l'uso dello stadio per grandi eventi. Ma come è noto, i promoter non possono aspettare i tempi della burocrazia. Hanno l'esigenza di organizzarsi ora per la prossima estate. Così è probabile che tutto venga dirottato altrove, a Palermo o Catania, portando probabilmente Messina fuori definitivamente dai grandi circuiti musicali. Un rischio che il Comune sembra convinto di correre, puntando sulla peculiarità sportiva dello “Scoglio”. Una scelta strategica, amministrativamente e giuridicamente sacrosanta. Efficace? Sarà il tempo a dirlo.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Messina

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook