Lunedì, 28 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Centro direzionale della Regione a Palermo, protocollo d'intesa con Cdp sul progetto da 425 milioni
FUMATA BIANCA

Centro direzionale della Regione a Palermo, protocollo d'intesa con Cdp sul progetto da 425 milioni

Cassa depositi e prestiti e Regione siciliana hanno firmato un protocollo d’intesa finalizzato alla collaborazione per la realizzazione del Centro direzionale da realizzare a Palermo per accogliere tutti gli uffici centrali dell’amministrazione regionale. Un investimento stimato in circa 425 milioni di euro. In linea con quanto previsto dal suo Piano industriale 2019-2021, Cdp fornirà attività di consulenza tecnico-amministrativa. In particolare, supporterà la Regione nelle varie fasi di sviluppo dell’intervento, nelle gare di assegnazione dei servizi di progettazione e di verifica della stessa, nello sviluppo della progettazione e nelle successive fasi di appalto e realizzazione dell’opera.

Proprio nei giorni scorsi, la commissione Bilancio dell’Assemblea regionale siciliana aveva dato il proprio parere favorevole al progetto. L’obiettivo è quello di realizzare in un’area strategica della città un progetto di alto valore architettonico, con grande attenzione alla sostenibilità ambientale dell’intervento, in particolare riguardo alle componenti di consumo energetico, paesaggio e qualità della vita.

L’immobile dovrà essere dotato delle più avanzate soluzioni tecnologiche e impiantistiche, nel pieno rispetto dei principi di sostenibilità ambientale e con la massima attenzione ai livelli di sicurezza nonchè a quelli di qualità e comfort degli spazi di lavoro. «Sulla strada della realizzazione del Centro direzionale - sottolinea il governatore della Sicilia Nello Musumeci - abbiamo compiuto un significativo passo avanti nel consolidare la collaborazione istituzionale con la Cdp. La riqualificazione delle infrastrutture nell’Isola rimane un obiettivo prioritario che vogliamo perseguire con lo stesso spirito che abbiamo consacrato nella sottoscrizione di questo protocollo».

Lo step successivo sarà la pubblicazione del bando da parte del dipartimento regionale tecnico per la scelta del progetto. La Regione stima che entro un anno si possa arrivare a quello esecutivo, con il quale si potrà, subito dopo, passare alla fase realizzativa. Il Centro direzionale di Palermo sorgerà nell’area ubicata in via Ugo La Malfa, in sostituzione del complesso realizzato dal disciolto Ente minerario e attualmente utilizzato dall’assessorato regionale del Territorio e ambiente. «Risponderà ai più elevati standard di risparmio energetico, di bioarchitettura e di sostenibilità ambientale e dovrà essere anche capace di rappresentare la nuova immagine della Sicilia in Italia e nel mondo, così come hanno saputo fare nei secoli le sue più prestigiose architetture, i suoi centri abitati, i suoi paesaggi», ha concluso Musumeci.

"Con l’intesa firmata oggi intendiamo consolidare ulteriormente il già forte legame con la Regione aiciliana, dando il via a una collaborazione su un progetto come quello del Centro Direzionale che rappresenta una preziosa occasione di sviluppo sostenibile da un punto di vista sia ambientale che sociale. Auspichiamo che questo progetto possa rappresentare un modello virtuoso replicabile in altre realtà del Sud per lo sviluppo infrastrutturale e del territorio, anche grazie al supporto di Cdp», ha spiegato l’amministratore delegato di Cdp, Fabrizio Palermo.

L’immobile dovrà essere dotato delle più avanzate soluzioni tecnologiche e impiantistiche, nel pieno rispetto dei principi di sostenibilità ambientale e con la massima attenzione ai livelli di sicurezza nonchè a quelli di qualità e comfort degli spazi di lavoro. «Sulla strada della realizzazione del Centro direzionale - sottolinea il governatore della Sicilia Nello Musumeci - abbiamo compiuto un significativo passo avanti nel consolidare la collaborazione istituzionale con la Cdp. La riqualificazione delle infrastrutture nell’Isola rimane un obiettivo prioritario che vogliamo perseguire con lo stesso spirito che abbiamo consacrato nella sottoscrizione di questo protocollo».

Lo step successivo sarà la pubblicazione del bando da parte del dipartimento regionale tecnico per la scelta del progetto. La Regione stima che entro un anno si possa arrivare a quello esecutivo, con il quale si potrà, subito dopo, passare alla fase realizzativa. Il Centro direzionale di Palermo sorgerà nell’area ubicata in via Ugo La Malfa, in sostituzione del complesso realizzato dal disciolto Ente minerario e attualmente utilizzato dall’assessorato regionale del Territorio e ambiente. «Risponderà ai più elevati standard di risparmio energetico, di bioarchitettura e di sostenibilità ambientale e dovrà essere anche capace di rappresentare la nuova immagine della Sicilia in Italia e nel mondo, così come hanno saputo fare nei secoli le sue più prestigiose architetture, i suoi centri abitati, i suoi paesaggi», ha concluso Musumeci.

«Con l’intesa firmata oggi intendiamo consolidare ulteriormente il già forte legame con la Regione siciliana, dando il via a una collaborazione su un progetto come quello del Centro Direzionale che rappresenta una preziosa occasione di sviluppo sostenibile da un punto di vista sia ambientale che sociale. Auspichiamo che questo progetto possa rappresentare un modello virtuoso replicabile in altre realtà del Sud per lo sviluppo infrastrutturale e del territorio, anche grazie al supporto di Cdp», ha spiegato l’amministratore delegato di Cdp, Fabrizio Palermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook