Martedì, 24 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Messina, i tanti punti interrogativi sull’assenza del sindaco De Luca
PALAZZO ZANCA

Messina, i tanti punti interrogativi sull’assenza del sindaco De Luca

di

Dopo la linguaccia al ministro Bonafede, riecco il post bucolico con la new-entry dell’uccellino “Cip”, direttamente da Fiumedinisi. Il sindaco di Messina Cateno De Luca prosegue il suo esilio a poco più di 40 chilometri da Palazzo Zanca. Troppi, evidentemente, per poter assicurare una presenza fisica anche minima, al municipio, al punto da dover delegare tutto al vicesindaco Salvatore Mondello. Con due note, del 15 maggio e del 17 giugno, De Luca ha infatti comunicato di dover assentarsi «per motivi personali».

Eppure c’è stata un’eccezione, che ancora oggi merita chiarezza. Eppure ci sono altri aspetti, interrogativi, che meritano risposta. Nei giorni scorsi quattro consiglieri del Pd (Gaetano Gennaro, Felice Calabrò, Antonella Russo e Alessandro Russo) hanno voluto saperne di più, finendo nel tritacarne delle tipiche sfuriate deluchiane, seppur a distanza.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione di Messina

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook