Mercoledì, 05 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Sicilia, all'Ars via libera allo sblocco delle assunzioni nel Corpo forestale
REGIONE

Sicilia, all'Ars via libera allo sblocco delle assunzioni nel Corpo forestale

Sblocco delle assunzioni nel Corpo Forestale della Regione siciliana. L’Assemblea regionale siciliana ha approvato una legge che consente l’innesto di personale nel comparto non dirigenziale. Dopo venticinque anni, ora si potrà rafforzare il comparto che peraltro, come attività fondamentale, ha anche la repressione degli incendi boschivi, numerosi in queste ultime settimane. (AGI)

"Finalmente il Corpo Forestale della Regione potrà rimpinguare il proprio organico e reclutare nuovo personale attraverso i concorsi. Abbiamo fatto una buona legge che servirà a potenziare tutte le attività che questo personale svolge in Sicilia". Lo ha detto Eleonora Lo Curto, capogruppo Udc all’Assemblea regionale siciliana.

"Abbiamo apprezzato - ha aggiunto - l’impegno e la dedizione del personale del Corpo Forestale durante l’emergenza Covid-19 con interventi in tanti ambiti, dai porti, ai mercati, al controllo del territorio. Dopo venticinque anni di carenze di organico, ora si potrà rafforzare un comparto che tra l’altro, come attività fondamentale, ha anche la repressione degli incendi boschivi".

La legge autorizza dunque lo sblocco dei concorsi pubblici per esami del personale non dirigenziale a tempo indeterminato, equiparato nei gradi e nelle funzioni ai pari livello del Corpo Forestale Regionale. L’accesso al Corpo mediante concorso pubblico è subordinato al superamento di un corso di formazione professionale secondo i criteri definiti da apposito decreto dell’assessorato Regionale del Territorio e Ambiente.

Sin dalle prime valutazioni in Commissione Affari istituzionali era parso evidente, è stato spiegato nella discussione, che la carenza di organico in dotazione al Corpo Forestale arreca criticità, in particolar modo ai distaccamenti territoriali, in cui il personale non riesce a coprire il controllo del territorio. Ciò amplifica le problematiche per la gestione e il contrasto agli incendi boschivi.
Una norma, inoltre, consentirà il comando dei guardia parchi presso il Corpo Forestale. Ciò permetterà, a esempio, di utilizzare questi ultimi anche nella campagna Antincendio della Provincia di Messina oltre che una maggiore vigilanza in tutto il territorio del Parco dei Nebrodi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook