Martedì, 16 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Sicilia, election day tra “usato sicuro” e alternativa di Forza Italia
ELEZIONI

Sicilia, election day tra “usato sicuro” e alternativa di Forza Italia

di
Accorpare Regionali e Politiche: aumentano le chance di Musumeci

L’election day non è solo un rebus siciliano. La possibilità di anticipare le scadenze elettorali è sul tavolo delle forze politiche anche in Lombardia. Nella regione Lazio, invece, l’asse Pd-M5S, non sembra orientato a spostare la data del voto e Zingaretti potrebbe dimettersi dopo le Politiche del 25 settembre. In Lombardia si tenta di convincere il recalcitrante governatore Fontana a fare un passo indietro. La Lega vorrebbe accorpare Politiche e Regionali per arginare l’avanzata di Fratelli d’Italia nella sua roccaforte (i dati delle precedenti Comunali sono allarmanti).
Il valore aggiunto del candidato governatore, infatti, in questo caso Fontana, aumenterebbe la resistenza nelle urne del fronte leghista. Se ne parlerà domani nel vertice del centrodestra che dovrebbe sciogliere i nodi. E in febbrile attesa c’è anche il governatore siciliano, il quale prende tempo per capire se la fumata sarà bianca o nera. Giocare d’anticipo e andare al voto il 25 settembre aumenterebbe la possibilità del “Musumeci bis”, perché alla fine potrebbe prevalere la logica dell’usato sicuro, nonostante l’altolà di Gianfranco Miccichè. Ma in un’altra ottica la Sicilia è per Berlusconi la riserva più importante per l’esangue Forza Italia. E proprio nell’isola il Cavaliere potrebbe rivendicare la candidatura di bandiera per aumentare le potenzialità de voto “azzurro” e mantenere l’avamposto siciliano.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook