Sabato, 03 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Fondi Ue da gestire, corsa agli assessorati in Sicilia
VERSO LE NOMINE

Fondi Ue da gestire, corsa agli assessorati in Sicilia

di
Cuffaro punta all’Agricoltura, ambiti pure i Beni culturali anche se tra i meno ricchi. Schifani oggi avvia le consultazioni con gli alleati. La Sanità ha un budget di 9 miliardi, Forza Italia è in pole position. Fratelli d’Italia e Mpa si contendono le Infrastrutture
Sicilia, Politica
Renato Schifani - neo presidente della Regione

La Sanità la vogliono tutti, of course. Sulle Infrastrutture sta maturando un duello fra Fratelli d’Italia e Mpa ma Forza Italia spera di tenerci la sua bandierina. Cuffaro ha messo nel mirino l’Agricoltura. Mentre nessuno, almeno finora, chiede l’Energia, l’Economia e gli Enti Locali.
Renato Schifani inizierà oggi le «consultazioni» degli alleati in vista della formazione del governo. Ma i partiti sono al lavoro da giorni sulla mappa degli assessorati. E la scelta è dettata dal portafoglio di ciascuna delle 12 poltrone e dalla dote politica che porta con sé. Gli assessorati di serie A, forti di miliardi da gestire, sono la Sanità, le Infrastrutture, l’Agricoltura, il Lavoro, la Formazione e le Attività Produttive. Un forte appeal, malgrado valgano meno sotto il profilo economico, hanno Beni Culturali e Territorio. Mentre Turismo, Energia, Enti Locali ed Economia hanno quotazioni in ribasso.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook