Giovedì, 22 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
IL PROGRAMMA

La Festa dei Morti a Palermo e Catania: laboratori per bambini e monologhi al cimitero

Memoria, tradizione, festa. Si avvicina il 2 novembre, data in cui si svolgerà Notte di Zucchero, la manifestazione che punta a restituire la “festa dei morti” tenendo in vita una tradizione dall’eco tutta siciliana che col sopravvento di Halloween rischiava di perdersi. Quest'anno la kermesse raddoppia.

A Catania, tra piazza dell’Università e il Teatro Machiavelli, i bambini dedicarsi a laboratori di animazione, giocattoli in legno, narrazione, ma anche letture e spettacoli di artisti di strada.

A Palermo invece il cimitero dei Rotoli aprirà per la prima volta all’arte, con canti e musica dalla forte carica emotiva, e il Cimitero degli Inglesi all’Acquasanta, ormai chiuso, riaprirà dopo anni di oblio ospitando nove monologhi sulla memoria.

Si tratta del “lazzaretto” in via Simone Gulì che fu terreno di sepoltura di alcuni residenti britannici e forestieri del 19esimo secolo.

Notte di Zucchero porta nel capoluogo siciliano, in un luogo inedito, un momento di teatro di altissimo profilo.

Inserito all’interno del programma ufficiale di Palermo Capitale Italiana della Cultura, il programma al Cimitero degli Inglesi prevede a partire dalle 9 le performance di nove monologhi sulla memoria, dopo il discorso inaugurale delle autorità.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook