Lunedì, 29 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società I commercianti messinesi rinnovano l'affidamento a Santa Eustochia
DEVOZIONE

I commercianti messinesi rinnovano l'affidamento a Santa Eustochia

cero votivo, commercianti messina, santa eustochia, Carmelo Picciotto, Cateno De Luca, Dafne Musolino, giovanni accolla, Messina, Sicilia, Società
Il dono del cero votivo

Si è rinnovato, presso il Santuario di Montevergine di via XXIV Maggio, l’Atto di Affidamento dell’unione generale dei commercianti di Messina e provincia a Santa Eustochia Smeralda.

Nell’occasione Carmelo Picciotto, presidente di Confcommercio Messina, ha donato come da tradizione il “cero votivo” espressione di fede e devozione alla Santa. La celebrazione Eucaristica è stata presieduta da mons. Pietro Aliquò e dall'arcivescovo mons. Giovanni Accolla.

L’evento ultraventennale è stato l’occasione per rinnovare la preghiera alla Santa per le attività, le famiglie e tutta la comunità di Confcommercio. Alla celebrazione hanno partecipato l’assessore Dafne Musolino, in rappresentanza del primo cittadino Cateno De Luca, la madre superiore badessa Pavone, il professor Barbera coordinatore e promotore delle iniziative insieme a Mariagrazia Celona, Salvatore Sciliberto, Sabrina Assenzio.

La celebrazione è stata accompagnata dal coro diretto dal maestro Giacomo Arena mentre è stata molto nutrita anche la presenza di dirigenti e dipendenti di Confcommercio. Durante la sua omelia, l’arcivescovo Giovanni Accolla si è soffermato sull’importanza del ruolo ricoperto dai commercianti all’interno del tessuto economico e sociale della città di Messina: "Oggi ci ritroviamo per affidarci a Santa Eustochia, nata da un’importante famiglia di commercianti messinesi; che la sua figura dia speranza ai commercianti che rivestono anche il ruolo di baluardo sociale cittadino nonostante le difficoltà di questo periodo storico".

A questo proposito, dopo oltre cinque anni di lavoro ed impegno, la città di Messina avrà un nuovo regolamento riguardante l’occupazione del suolo pubblico. Questa svolta ha come obiettivo principale non solo lo sviluppo economico ma anche l’ammodernamento, l’abbellimento e la cura delle aree cittadine.

Grazie agli sforzi di Confcommercio Messina ed al lavoro dell’assessore Musolino e del consigliere Interdonato, tutti i commercianti potranno mettersi in regola e sfruttare questo nuovo regolamento attraverso lo sportello Fipe-Cosap presente all’interno della sede di Confcommercio.

Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente Carmelo Picciotto in nome dell’intera categoria che rappresenta: "L’atto di affidamento a Sant’Eustochia è, ogni anno, un momento di grande emozione; come l’arcivescovo Accolla dal punto di vista religioso, così anche noi di Confcommercio vogliamo essere un punto di riferimento per l’intera città. I nostri progetti futuri hanno diversi obiettivi che si fondano sulla sostenibilità ambientale, sociale ed economica della città metropolitana di Messina".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook