Martedì, 12 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
LA STORIA

Un ricercatore messinese in Giappone, così si rivoluziona la Fisica quantistica

di

Vincenzo Macrì si è immatricolato prima di compiere 24 anni, ma non è mai stato con le mani in mano. Dopo aver conseguito il dottorato di ricerca in Fisica all’Università di Messina, è riuscito ad ottenere una borsa di studio post-dottorato al Riken, prestigioso centro di ricerca del Giappone, a Tokyo, dove vive da più di due anni.

"La scelta di intraprendere un corso di studi in Fisica non è casuale e già da adolescente lo sognavo - racconta Vincenzo - Metti insieme la bellezza della matematica, il desiderio di capire il mondo che ci circonda e un certo numero di libri di divulgazione scientifica e puoi ottenere uno di quei filtri d’amore che condizionano il tuo percorso di vita".

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Messina.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook