Lunedì, 23 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
MESSINA

Giochi delle Scienze Sperimentali, premiate le giovani eccellenze siciliane: prima una messinese

giochi delle scienze sperimentali, messina, Milena Genovese, Messina, Sicilia, Società
Milena Genovese

Sono state premiate oggi pomeriggio a Messina, nella sede dell’Ordine degli Architetti, le giovani eccellenze siciliane della scienza. Decine di studenti quest’anno hanno partecipato ai “Giochi delle Scienze Sperimentali” e alle “Olimpiadi delle Scienze Naturali” giunti rispettivamente alla IX e XVIII edizione.

Le due iniziative, patrocinate dal Ministero della Pubblica Istruzione, sono organizzate dall’Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali che si occupa annualmente di coordinare le selezioni d’istituto, provinciali, regionali, nazionali ed internazionali per la ricerca di eccellenze scientifiche nelle scuole secondarie di 1° e 2° grado.

La premiazione della fase regionale della IX edizione dei “Giochi delle Scienze Sperimentali” è stata organizzata dalla sezione dell’ANISN di Messina presieduta dalla professoressa Mimma Lucchesi, mentre le finali regionali, che si sono svolte lo scorso 15 marzo presso l’istituto comprensivo “E. Drago” di Messina e l’istituto “Antonio Gramsci” di Palermo, sono state coordinate dalle professoresse Maria Portanome e Gabriella Scaglione.

A trionfare guadagnandosi il primo posto è stata la studentessa messinese Milena Genovese (della “S. D’Acquisto”), al secondo posto si sono invece classificati i palermitani Giuseppe Miserendino (I.C. “Rapisardi-Garibaldi”) e Cristiano Ginex (“A. Pecoraro”), al terzo posto Claudio Pappalardo e Gabriele Cristaudo (I.C. “S. Casella” di Pedara), al quarto posto Alessia L’Abbate (“E. Drago” di Messina”) e Giovanni Maria Passalacqua (I.C. “Anna Rita Sidoti” di Gioiosa Marea). I primi due classificati hanno rappresentato la Sicilia nella fase nazionale della competizione che si è svolta lo scorso 11 maggio 2019 all’Almo Collegio “Borromeo” di Pavia.

Mentre la fase regionale delle “Olimpiadi Scienze Naturali”, che si è celebrata lo scorso 27 marzo, si è svolta all’I.I.S. “Verona Trento-Majorana-Marconi” di Messina e al liceo scientifico “B. Croce” di Palermo sotto il coordinamento dei professori Cetty D’Arrigo e Salvo Stira. I premiati per il biennio sono stati: Manuel Badalamenti (I.I.S.S. "G. Carducci” di Comiso), Francesco Casciana (liceo scientifico “E. Vittorini” di Gela), Vincenzo Latino (I.I.S. “Curcio” di Ispica), Gioele Sciacca, Valeria Aleo e Gabriele Rapisarda (I.I.S. Galileo-Ferraris di Acireale).

Mentre per il triennio: Federico Canzonieri e Angelo Francesco Tidona (liceo scientifico “Fermi” di Ragusa), Fabrizio Costanzo, Andrea Gibilaro ed Elisa Ruggero (liceo scientifico “Galileo Galilei” di Catania), Giacomo Girgenti (I.I.S. “Galileo-Ferraris” di Acireale), Marco Finocchiaro (liceo scientifico “Archimede” di Acireale) e Michele Petrizzo (I.I.S. “Marchesi” di Mascalucia)

I primi classificati si sono sfidati nei giorni 11-12 maggio a Pavia nella fase finale della competizione che ha visto trionfare il giovane catanese Andrea Gibilaro che farà parte della squadra italiana alle Olimpiadi Internazionali di Scienze delle Terra (IESO) che si terranno a Daegu in Corea dal 26 agosto al 3 settembre.

Eccellenti i risultati ottenuti e le competenze dimostrate dai giovani in una competizione che vuole essere un momento di arricchimento non solo culturale, ma soprattutto umano vissuto nello spirito della collaborazione e del confronto costruttivo tra le diverse realtà scolastiche del territorio siciliano.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook