Lunedì, 23 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
I FESTEGGIAMENTI

Madonna della Lettera, Messina si affida alla sua Patrona

Solo chi ha radici ben salde può guardare al futuro. E Messina le sue radici le ha ben piantate nel cuore di una storia di fede e devozione che comincia fin dai primi decenni dell'era cristiana e che arriva fino ad oggi.

Con tutte le contraddizioni, con tutte le fatiche e sofferenze, con tutte le ombre che ricoprono i barlumi di speranza e di fiducia. Messina è di nuovo qui, a rinnovare l'Ambasceria alla Vergine, a chiedere che la Madonna della Lettera stenda la sua mano benigna e benedica questo popolo.

Oggi, dunque, si celebra “a Matr'a Littra”, come si dice nel gergo... scandinavo. Sarà portata in processione, con inizio alle 18, dal Duomo, l'immagine della Madonnina raffigurata nel simulacro d'argento, opera dello scultore Lio Gangeri, nato a Messina nel 1845 e morto a Salerno nel 1913.

La processione percorrerà corso Cavour, le vie Tommaso Cannizzaro e Garibaldi, carreggiata lato monte, via I Settembre e piazza Duomo. Pertanto sarà vietato il transito, per il tempo strettamente necessario al passaggio della statua argentea della Madonna, sul corso Cavour, nel tratto compreso tra piazza Duomo e via Tommaso Cannizzaro; e nelle vie Tommaso Cannizzaro, tra corso Cavour e via Garibaldi; Garibaldi, carreggiata lato monte, tra le vie Tommaso Cannizzaro e I Settembre, e I Settembre, tra via Garibaldi e piazza Duomo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook