Domenica, 20 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
ENOGASTRONOMIA

Treni storici del gusto, 200 turisti tra le bellezze di Tusa e Castel di Lucio

Il Treno storico del gusto partito dalla stazione centrale di Palermo ha portato 200 turisti alla stazione di Tusa e poi in pullman fino a Castel di Lucio.

Le ottime condizioni climatiche hanno fatto da cornice ad una giornata in cui i visitatori sono stati accompagnati in un'area della Sicilia poco conosciuta ma che grazie al suo patrimonio culturale, artistico, paesaggistico e anche archeologico ed enogastronomico è uno scrigno di bellezza ancora da scoprire.

Grazie alla collaborazione tra l'assessorato regionale al Turismo presente con i dirigenti del servizio Maria Cristina Stimolo ed Ermanno Cacciatore, a Fondazione ferrovie dello Stato e a Slow Food Sicilia che con Giuseppe Siragusa ha curato il Laboratorio del Gusto, è stato possibile regalare a tanti visitatori provenienti in prevalenza da Palermo, ma anche da Trabia, Termini Imerese e Cefalù una giornata di relax a di scoperta di posti unici.

A centro della giornata i due laboratori del gusto il primo a Castel di Lucio e il secondo nell'area degli  scavi archeologici a Tusa. Ogni partecipante ha gustato i tanti prodotti: l'olio, il miele, i formaggi, il pane, il limone e le granite, i salumi, le erbe spontanee e i decotti preparati sapientemente da Placido Iudicello.

E poi le visite al centro storico di Castel di Lucio, con le visite alle mostre allestite dai volontari del Servizio Civile, dai giovani dell'Azione Cattolica e dall'Associazione delle ricamatrici, ai monumenti della Fiumara d'Arte in particolare il labirinto di Arianna. Una vetrina interessante per i turisti presenti che hanno apprezzato gli itinerari di arte e del gusto proposti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook