Sabato, 07 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
FINO AL 29 SETTEMBRE

Spettacoli, sfide di cucina e degustazioni: al via domani a San Vito il "Cous Cous Fest"

Parte domani la 22esima edizione del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale che animerà la cittadina di San Vito lo Capo fino al 29 settembre con degustazioni, sfide di cucina, cooking show, concerti e spettacoli all’insegna dello slogan “Make cous cous not walls”.

Il cous cous torna ad essere il simbolo dello scambio e del dialogo tra i popoli mediterranei, pretesto per mettere insieme religioni, culture e tradizioni diverse attraverso il cibo. Quest’anno saranno sette i paesi partecipanti al Campionato del mondo di cous cous, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal, Stati Uniti e Tunisia cui si aggiunge un team sotto la “bandiera” dell’Unhcr, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati.

“La nostra cittadina – ha detto Giuseppe Peraino, sindaco di San Vito Lo Capo – tornerà ad ospitare chef internazionali, grandi ospiti e artisti per una festa all'insegna del gusto, del divertimento e del confronto tra culture. Forte, anche, l’attenzione mediatica: quest’anno ci saranno due dirette tv in canali nazionali italiani e arriveranno due troupe francesi, canale M 6, la seconda rete privata più vista in Francia e il canale nazionale francese France Télévisions, ma anche due produzioni canadesi interessate a riprendere le fasi più salienti del Campionato del mondo di cous cous, cuore dell’evento”.

Il Cous Cous Fest diventerà anche un format tv diretto da Riccardo Cannella, screenwriter, film director e producer siciliano, vincitore di 7 premi internazionali per la miglior regia. Cannella sarà a San Vito Lo Capo con il suo staff per riprendere le fasi più salienti dell’evento internazionale.

E proprio domani, alle ore 18, prenderà il via il "Campionato italiano Bia CousCous" che vede in gara cinque chef provenienti da tutta Italia che gareggeranno per entrare a far parte della squadra “azzurra” che parteciperà al Campionato del mondo di cous cous. La prima manche vedrà sfidarsi Marco Parenzan, chef trevigiano che lavora al ristorante Equoreum, a San Biagio di Callalta, e due pasticcere, Laura Bonoli da Bologna e Carlotta Ricciardelli da Roma. La seconda manche, alle ore 20, vedrà a confronto invece Salvatore Denaro, messinese, che lavora al ristorante Le Pietre volte a Capo Vaticano, vicino Tropea e Massimiliano Poli, milanese che lavora a Parigi. A giudicare gli chef saranno due giurie: una tecnica, presieduta dal giornalista Carlo Ottaviano, firma del Messaggero e una popolare formata dai visitatori della rassegna. Le sfide saranno condotte dal giornalista Roberto Giacobbo e dalla siciliana Sarah Castellana, volto di Quelli che il Calcio e Rai Sport.

Previsti anche spettacoli e concerti sotto le stelle. Domani, Noemi farà tappa a San Vito lo Capo con il "Blues & Love Summer Tour", il tour estivo in cui la cantautrice romana, oltre a riproporre i suoi brani più celebri in chiave blues, spaziando dal funky al reggae, interpreterà le cover dei più grandi artisti internazionali di black music che hanno influenzato la sua carriera. “La black music è il mio primo amore – ha detto Noemi - e per questo motivo attraverserò l’Italia con un progetto live completamente nuovo in cui non mancheranno i pezzi di Janis Joplin, Wilson Pickett, Marvin Gaye, James Brown, Amy Winehouse, Bob Marley, Stevie Wonder e tanti altri che hanno avuto un importantissimo ruolo nei miei ascolti e nella formazione del mio gusto musicale. Ovviamente in scaletta inserirò anche i pezzi più famosi del mio repertorio riarrangiati in chiave blues”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook