Sabato, 01 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Anci: in Sicilia 74 mila persone in meno negli ultimi due anni
CALO DEMOGRAFICO

Anci: in Sicilia 74 mila persone in meno negli ultimi due anni

Prosegue il calo demografico in Sicilia: 73.822 persone in meno negli ultimi due anni. Secondo l'Istat nel 2022 gli abitanti risultano 4.801.468, erano 4.875.290 due anni fa. La popolazione diminuisce in otto capoluoghi di provincia su nove, solo Ragusa ha un trend positivo (72.690 quest’anno, erano 71.438 nel 2020). Per l’Anci Sicilia «una finanza locale pressoché interamente basata sulla riscossione dei tributi locali non è sostenibile per la gran parte dei Comuni di regioni come la Sicilia che devono fare i conti con difficoltà sul piano demografico, sociale e della crescita economica quasi del tutto sconosciute in altre parti del Paese».

«La condizione della Sicilia si aggrava sempre di più nel contesto di una questione meridionale mai risolta - si legge nel documento con le proposte ai candidati alla presidenza della Regione siciliana - Il tema dello spopolamento, in Sicilia, non riguarda solamente un ristretto numero di Comuni delle aree interne, ma quasi integralmente i 391 Comuni dell’Isola».

«Si tenga conto - sostiene l’Anci - che la Sicilia è la regione italiana con il maggior numero di residenti all’estero. Secondo gli ultimi dati aggiornati al 2021 gli iscritti all’anagrafe italiana residenti all’estero (Aire) sarebbero circa 800.000. A questo dato significativo si devono sommare i tanti studenti e lavoratori che pur essendo di fatto emigrati risultano ancora iscritti all’anagrafe dei singoli Comuni dell’Isola».

Preoccupa particolarmente il crollo verticale dei valori della proprietà immobiliare nella quasi totalità dei Comuni siciliani, fatta eccezione per alcune località turistiche. I dati delle statistiche regionali dell’Omi (Osservatorio mercato immobiliare) confermano che anche nel 2021 prosegue il trend di progressivo ribasso dei prezzi già rilevato dal 2012. Incidono sui Comuni anche i diversi costi riconducibili alle spese sociali ed in particolare quelli relativi a ricovero disabili psichici; ricovero minori su disposizione dell’autorità giudiziaria; ricovero donne vittime di violenza; assistenti all’autonomia e alla comunicazione dei disabili (Asacom); assistenza ai disabili gravissimi; assistenza ai minori stranieri non accompagnati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook