Martedì, 10 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
SERIE D

Messina condannato per la vertenza Yeboah

«Complimenti ai ragazzi e al mister per il pareggio conquistato a Castrovillari, frutto dell’ottimo lavoro svolto in settimana. È un punto importante in ottica salvezza e ci consente di dare continuità ai risultati dopo la vittoria sulla Turris». A parlare è il presidente del CdA dell’Acr Messina, Paolo Sciotto, dopo la partita di Castrovillari ed all’inizio di una settimana che può diventare fondamentale. «Continuiamo a lavorare, adesso, tutti insieme per centrare l’obiettivo nonostante le pressioni che una piazza come Messina esercita per via di una posizione di classifica che non soddisfa nessuno. La gara con il Locri è fondamentale per continuare la corsa salvezza».

Paolo Sciotto, poi, precisa che «il CdA, come tante società a tutti i livelli, dovrà rispettare delle linee guida di fair play finanziario che detteranno delle scelte soprattutto in questa fase di traghettamento sino a maggio».

Quindi sulla sentenza della Commissione accordi economici a seguito della vertenza dell’ex calciatore Yeboah (il club dovrà versare oltre seimila euro per rimborsi arretrati non versati): «Ho analizzato tutta la documentazione e gli emolumenti di Yeboah sono stati saldati sino a marzo 2018. La condanna si riferisce alle spettanze dei mesi in cui il calciatore aveva già abbandonato la squadra».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook