Lunedì, 10 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Calcio, Miccoli alla partita del Palermo: la presenza dell'ex bomber diventa un caso
AVEVA OFFESO FALCONE

Calcio, Miccoli alla partita del Palermo: la presenza dell'ex bomber diventa un caso

Non si placano le polemiche sulla presenza dell'ex bomber rosanero Fabrizio Miccoli alla partita che si giocherà questa sera al Barbera tra il nuovo Palermo e le vecchie glorie. La scelta del patron del club, Dario Mirri, di invitare l'ex capitano, condannato a 3 anni e sei mesi per estorsione, non è piaciuta a decine di palermitani che non hanno dimenticato quando, non sapendo di essere intercettato, il calciatore definì Giovanni Falcone "un fango".

Mirri in un'intervista ha replicato di aver fatto una scelta legata alla storia sportiva di Miccoli e di non occuparsi di
questioni giudiziarie. Parole non apprezzate dalla sorella del giudice ucciso a Capaci.

Oggi il club è tornato sul caso con una nota. "Il Palermo è chiaro e netto nel condannare la mafia, la malavita e il mancato rispetto della legalità - si legge - Le condotte di Miccoli fanno parte di una cultura che, non solo non è della realtà del nuovo Palermo, ma sono da questa società nettamente combattute, avversate e contrastate". Per la società rosanero la presenza di Miccoli tra le vecchie glorie "è solo una scelta dovuta al rispetto della storia calcistica della città, scelta lungamente dibattuta e presa nel timore che, la decisione opposta, avrebbe significato falsare una verità storica sportiva. Nessun dubbio e nessuna ambiguità possono esserci sulla vicenda".

Nel pomeriggio è arrivato anche il commento del giocatore. "Mi spiace - ha detto - la polemica sulla mia partecipazione. È un evento sportivo al quale prendo parte come uomo di sport. Mi auguro ci sia ancora spazio, tra di noi e nella nostra società, per il perdono. Un perdono, e non una giustificazione, dunque, che ho chiesto e che chiedo ancora, nella speranza di poter essere riabilitato davanti agli occhi di tutti gli sportivi. Indietro non posso tornare. Chiedo ancora scusa".

Ha fatto sapere che non sarà allo stadio invece il sindaco di Palermo Leoluca Orlando che aveva presenziato anche al primo allenamento della squadra nel ritiro di Petralia Sottana e annunciato la sua presenza al debutto in campionato in casa al 'Barbera', l'8 settembre, contro il San Tommaso. La decisione sarebbe da collegare proprio alla presenza in campo dell'ex capitano.

I tifosi si sono spaccati fra chi non ha perdonato l'ex attaccante, scegliendo di non andare allo stadio e chi crede al
pentimento del giocatore. Miccoli è il calciatore che ha segnato più gol di tutti con la maglia del Palermo, il miglior marcatore in serie A con i rosanero e quello che ha giocato più partite nella storia del Palermo in A con 165 presenze.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook