Sabato, 16 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Acireale, palloncini bianchi per l'ultimo addio a Margherita e Lorenzo: uccisi da un'onda anomala - Foto

di

Ultimo addio oggi ad Acireale per Margherita Quattrocchi e Lorenzo D'Agata, due dei ragazzi trascinati in mare domenica scorsa da un'onda anomala mentre si trovavano in auto sul molo di Santa Maria la Scala. I loro corpi sono stati recuperati lunedì dalla guardia costiera.

Le esequie della ragazza sono state celebrate alle 10 in Cattedrale, quelle dell'amico, invece, nella chiesa di Santa Maria degli Ammalati.

Tantissime le persone presenti ai funerali, ai parenti si sono uniti gli amici e il paese intero, comprese le istituzioni, si sono strette intorno al feretro dei due giovani. Prima della fine della funzione per Margherita, celebrata nel Duomo, due ragazze hanno letto una lettera: "Non riusciamo a rassegnarci all'idea di non vedere più i tuoi occhi - hanno detto - quella maledetta sera un pezzettino di noi è volato via con te. Basta pensare a te e alla tua determinazione per superare gli ostacoli: hai sempre avuto un grande cuore, chi ti ha conosciuta ti ha amata, non meritavi tutto questo, sei stata una sorella unica, un'amica speciale, una grande donna. Veglia sulla tua famiglia".

Sono riprese all'alba, invece, le ricerche di Enrico Cordella, 22 anni, il fidanzato di Margherita. Anche lui si trovava sulla Panda verde finito in fondo al mare ma il suo corpo non è ancora stato ritrovato.

Per oggi il Comune di Acireale ha proclamato il lutto cittadino in occasione dei funerali. "Preso atto della profonda e straordinaria emozione suscitata in tutta la comunità cittadina dal tragico evento accorso ai tre giovani - si legge nelle determinazione del sindaco Stefano Alì pubblicata sul sito del Comune - è opportuno e doveroso, quale segno di vicinanza alle famiglie, proclamare il lutto cittadino al fine di consentire iniziative di riflessione o di partecipazione alle cerimonie funebri".

"Osservato un minuto di silenzio nelle scuole e negli uffici pubblici" e ci sarà "un momento commemorativo cui parteciperanno le istituzioni, associazioni e la comunità cittadina" a Santa Maria la Scala. Nella frazione marinara di Acireale è stata organizzata una fiaccolata commemorativa e di solidarietà.

Il lancio di palloncini bianchi e un lungo applauso: così in piazza Duomo ad Acireale dopo il funerale è accolta la bara con Margherita Quattrocchi, 22 anni, una delle tre persone trascinate in mare tre giorni fa da un'onda anomala mentre erano su una Fiat Panda sul molo del porticciolo di Santa Maria la Scala. Il corpo è stato recuperato due giorni fa dalla guardia costiera di Catania. Non lontano, nella chiesa della frazione di Santa Maria degli Ammalati, si sono celebrati anche i funerali di Lorenzo D'Agata, di 27 anni, l'altra vittima della tragedia di domenica. Sono ancora in corso le ricerche dell'ultimo disperso: Enrico Cordella, di 22 anni.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook