Venerdì, 23 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo

Armi, droga e migranti: ecco il sommergibile che sorveglierà il Mediterraneo

Si chiama U212 'Pietro Venuti' il sommergibile ormaggiato a Taranto. Di produzione italo-tedesca fa parte delle unità più evolute della flotta subacquea della Marina Militare Italiana, pensate per sorvegliare e fornire informazioni su tutto ciò che succede in mare.

L'U212 sarà parte integrante dell'operazione Mare Sicuro nel Mediterraneo centrale a controllo dei numerosi traffici illeciti di armi, droga ed essere umani.

Grazie alla propulsione ad idrogeno che permette di navigare senza essere udito e alla capacità ESM - Electronic Support Measures questo tipo di sommergibile risulta essere uno dei mezzi più avanzati nella guerra elettronica.

Niente cellulari nè social durante le missioni che possono superare anche i 20 giorni, in immersione il sommergibile è completamente isolato dal mondo esterno, per poter inviare una comunicazione urgente il comandante deve far risalire l'unità ad almeno 13 metri, la profondità massima per issare periscopio e antenna.

Con spazi molto ristretti la vita a bordo per i 27 membri equipaggio impone flessibilità mentale e rispetto dell'altro.

Nei casi in cui ci siano più presenze a bordo le poche brande disponibili sono in condivisione, ci si alterna al riposo secondo i turni di lavoro: la cosiddetta branda calda.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook