Venerdì, 23 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo

Mafia, chiesti oltre 350 anni di carcere per boss e gregari a Palermo - Nomi e foto

Pene per complessivi 353 anni di carcere. E’ la richiesta formulata dalla Procura generale di Palermo per 37 imputati nel processo Panta Rei, che si svolge in Appello con il rito abbreviato.

Imputati sono boss, estorsori e gregari di Cosa nostra dei clan di Porta Nuova, Villabate e Bagheria. In primo grado le condanne furono per 268 anni di carcere, 5 le assoluzioni. Gli imputati sono accusati di associazione mafiosa, estorsione, intestazione fittizia di beni, danneggiamento e traffico di stupefacenti.

Nel dettaglio, i pm chiedono per Paolo Calcagno 18 anni, per Teresa Marino 18 anni, per Alessandro Bronte 15 anni, per Pietro Catalano 11 anni, per Tommaso Catalano 11 anni, per Carmelo D’Amico 10 anni, per Salvatore David 12 anni, per Francesco Paolo Desio 12 anni e 4 mesi, per Giuseppe Di Cara 12 anni, per Pasquale Di Salvo 16 anni, per Nunzio La Torre 8 anni e 4 mesi, per Francesco Paolo Lo Iacono 12 anni, per Rocco Marsalone 13 anni e 4 mesi, per Andrea Militello 5 anni e 6 mesi, Salvatore Mulè 14 anni, Giampiero Pitarresi 16 anni, Massimiliano Restivo 4 anni e 4 mesi, Giuseppe Ruggeri 12 anni, per Antonino Salerno 6 anni e 2 mesi, per Salvatore Scardina 12 anni, per Lodovico Scurato 6 anni, per Domenico Tantillo 18 anni, per Giuseppe Tantillo 5 anni e 4 mesi, per Antonino Giuseppe Maria Virruso 12 anni, per Antonino Abbate 6 anni e due mesi, per Salvatore Ingrassia 8 anni, per Bartolomeo Militello 13 anni e 4 mesi, per Vincenzo Vullo 6 anni, per Salvatore D’Asta 2 anni (pena sospesa), per Giuseppe Minardi 6 anni e 2 mesi, per Francesco Terranova 6 anni, per Maria Rosa Butera 2 anni (pena sospesa), per Gaspare Parisi 6 anni, per Massimo Monti 2 anni (pena sospesa), per Angelo Mendola 6 anni, per Giuseppe Di Giovanni, 12 anni.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook