Mercoledì, 18 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo

L'eruzione dell'Etna vista da vicino, le spettacolari immagini in esclusiva - Foto

di

Quelle bocche fumanti dell'Etna di notte, a due passi dal fiume di lava che sgorga imperioso. Sono immagini e riprese video eccezionali quelle catturate la notte del 27 luglio scorso da una spedizione organizzata che è riuscita ad arrivare a poca distanza dal nuovo cratere Sud-Est del vulcano più alto d'Europa, che in questo periodo ha sviluppato una importante attività eruttiva, lungo il fronte più avanzato, a circa 2.600 metri d'altezza.

Quasi volesse "rispondere" allo Stromboli, che in questi giorni fa sentire la sua voce alle isole Eolie. In un'atmosfera rarefatta e surreale, da inferno dantesco, foto e immagini sono state realizzate con una attrezzatura professionale dal noto medico messinese Fabio D'Arrigo, che le ha concesse alla Gazzetta del Sud.

"Fin dagli albori dell’umanità i vulcani sono stati visti come dimora di demoni e dei, luoghi sacri e mistici. Nulla di più vero trovandosi a pochi metri da un evento così straordinario", commenta il dott. D'Arrigo, che è rimasto fino all'alba insieme agli altri membri della spedizione ad ammirare la maestosità del vulcano. Un'esperienza indimenticabile.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook