Mercoledì, 11 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Messina, luce sul bastione esterno del forte San Salvatore - Foto e Video

di

Una forte sinergia, un'idea che intorno al cuore di Messina ha saputo unire le sue forze migliori. La realizzazione dell'impianto di illuminazione del bastione esterno del cinquecentesco forte del ss salvatore, che nella punta più estrema della falce di San Raineri sor regge la stele della Madonna della lettera, patrona della città, ha dimostrato che la vera convergenza su un percorso comune, sostenuto da istituzioni e privati, può condurre a risultati celeri ed efficaci. La prova generale di accensione dell'impianto, che sarà attivato definitivamente il 15 agosto, si è tenuta di sera alla presenza delle autorità cittadine e di coloro che ne hanno reso possibile la realizzazione.

Il progetto è nato da un'idea della delegazione messinese dell'istituto italiano dei castelli presieduta da Michaela Marullo, condiviso dalla Marina militare, presenza storica della città nel compendio demaniale della Zona Falcata. E proprio grazie alla sua attività, come ha ribadito l'ammiraglio Andrea Cottini, comandante marittimo Sicilia, viene attuata un'opera non solo di presidio, conservazione e tutela ma anche di apertura alla città.

Sottolineata l'importanza della condivisione del progetto da parte di enti pubblici e istituzioni, ma anche di sponsor privati, oltre trenta tra cui la fondazione Bonino Pulejo, il banco Bpm, l'ateneo di Messina, l'azienda Bertani domains. Una rete che ha consentito di completare l'installazione nello spazio di appena un mese tra il 25 giugno e il 26 luglio, come ha sottolineato l'architetto Antonio Galeano, autore del progetto.

E proprio per ribadire la sinergia, il direttore del museo Orazio Micali ha annunciato che il 15 agosto in occasione dell'attivazione dell'impianto, il museo sarà aperto nelle ore serali e sarà possibile dalla terrazza assistere all'accensione dell'impianto e poi ai successivi giochi pirotecnici. Un auspicio di buon augurio per la città è stato espresso dal vescovo ausiliare Cesare di Pietro nello scoprire la targa celebrativa dell'evento.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook