Domenica, 20 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Giornata mondiale della Prematurità, la Madonnina di Messina si illumina di viola

Giornata mondiale della Prematurità, la Madonnina di Messina si illumina di viola

Ogni anno in Italia il 7% delle nascite avviene prima della 37ma settimana di gestazione e questo comporta delle difficoltà di adattamento da parte del neonato e un maggior rischio di andare incontro a complicanze se la nascita è stata precoce. Il 17 novembre 2008 veniva istituita la Giornata mondiale della Prematurità che si celebra ogni anno con diverse iniziative.

A Messina è stata promossa dall’Associazione il Bucaneve Onlus, con l’equipe delle Unità operative di patologia e terapia intensiva neonatale diretta prof. Eloisa Gitto e di neonatologia diretta dal dott. Alessadro Arco, già responsabile del programma di follow up per i nati pretermine.

Un gesto d’amore che va ben oltre la filantropia e sintetizza la mission della rete famiglia-ospedale che il Policlinico con le volontarie e il personale sanitario porta avanti da tempo, quello vissuto ieri nella cappella S. Barbara della Marina Militare con la messa presieduta dal cappellano don Andrea Di Paola e suggellato dall’illuminazione viola della stele della Madonnina e del bastione del Forte San Salvatore.

Tanti gli amici presenti insieme alla presidente e alla vicepresidente dell’Associazione Carla Fortino e Maria Teresa Taviano: il comandante della Base militare capitano di vascello Giuseppe Catapano, il direttore generale del Policlinico Giuseppe Laganga e le volontarie del Bucaneve.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook