Lunedì, 30 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Controlli nei ristoranti di Messina, denunciati due titolari

Controlli nei ristoranti di Messina, denunciati due titolari

Intensa attività di controllo svolta nella nottata del 13 giugno dal personale della polizia specialistica di Messina diretta dal comandante vicario commissario Giardina con la supervisione dell’assessore alla polizia municipale Dafne Musolino. Nella zona nord sono state controllate due attività di ristorazione accertando illeciti di natura penale; non a caso nel primo ristorante è stato accertata la vendita di pesce congelato non indicato nel menù e quindi somministrato per fresco. A carico del titolare è scattata la denuncia per frode in commercio.

Nel secondo ristorante è stata accertata la detenzione di milidi pronti per la somministrazione detenuti in cattivo stato di conservazione. Il titolare dell’attività è stato denunciato con il contestuale sequestro di circa 20 kg di cozze vongole e ostriche.

Altro controllo ha interessato la verifica per ciò che concerneva la nuova ordinanza del sindaco ossia la numero 183 che limita la vendita delle bevande alcoliche e la chiusura delle attività di somministrazione. Tre esercizi di vendita di alcolici attraverso distributori automatici sono stati rinvenuti ancora abilitati alla vendita oltre l’orario tanto che si è reso necessario interdire immediatamente la vendita con la chiusura del distributore.

Per i tre esercenti scatterà la sanzione prevista dal dpcm del 17/05/2020 pari a 400 euro. Due locali sono stati multati per la violazione dell’ordinanza della regione Sicilia n.22/2020 per l’assembramento nell’esercizio e per il mancato rispetto delle distanze di sicurezza anti Covid. Un altro esercizio alle 2.00 continuando a rimanere aperto con avventori nonostante l’obbligo di chiusura delle ore 1.30 è stato sanzionato secondo il d.l. del 16/5/2020 collegato all’ordinanza n.187/20 (sanzione 400 euro e chiusura immediata attività). Infine gli uomini del commissario Giardina hanno chiuso il cerchio sulla somministrazione a minori di alcol che la scorsa settimana aveva visto una ragazza di 12 finire in ospedale. A seguito dell’indagine effettuata è stato individuato il locale ed ora sia il preposto alla vendita sia io titolare dell’attività dovranno risponderei alla AG per il reato di cui all’articolo 689 del c.p.

Sono stati elevati due verbali  da 59 euro ciascuno per abbandono di rifiuti di piccolissime dimensioni dal finestrino auto e due verbali da 600 euro ciascuno per abbandono di rifiuti sul suolo pubblico.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook