Lunedì, 30 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Messina, docce Amam distrutte a Capo Peloro: utilizzate come attrezzi da palestra

Messina, docce Amam distrutte a Capo Peloro: utilizzate come attrezzi da palestra

La scorsa notte, qualcuno ha ben pensato di danneggiare le docce che l’Amam ha installato a Capo Peloro, e stamattina sono risultate totalmente rotte con i tubi divelti a terra, e dunque inutilizzabili.

La olizia municipale di Messina è immediatamente intervenuta e, grazie all’acquisizione dei filmati delle telecamere, procederà alla individuazione del responsabile…. pare che si tratti di un “buontempone” che avrebbe scambiato l’impianto doccia per una palestra e che, appendendosi ai bracci per ostentare la prestanza fisica, abbia invece rotto l’impianto, lasciandolo nelle condizioni in cui è stato trovato questa mattina.

«Questa ‘bravata’ notturna – sottolinea l’assessore alla polizia municipale Dafne Musolino – costituisce una precisa fattispecie di reato, denominato danneggiamento. Nel caso di specie, anche aggravato dal fatto che è stato rovinato un impianto destinato a pubblico servizio. Dopo gli accertamenti della polizia municipale è prontamente intervenuta l’Amam che ha già ripristinato l’impianto per essere pienamente fruibile».

«Ovviamente si procederà a formalizzare informativa alla Procura della Repubblica per l’accertamento e la condanna del responsabile - prosegue l'assessore - Il Comune chiederà anche il risarcimento dei danni, perché chi rompe paga, e non sono tollerabili simili gesti di totale spregio delle cose pubbliche poste a servizio della collettività, che nella fattispecie, viene privata di un impianto destinato a pubblico servizio».

«Chiunque possieda informazioni o filmati al riguardo è invitato a fornirli alla polizia municipale per contribuire a dare un segnale positivo: Messina è dei messinesi e delle persone che con buona volontà, impegno e dedizione si adoperano tutti i giorni per renderla migliore, e farla tornare ad essere bella, protagonista e produttiva.
Si ringrazia – conclude – la polizia municipale per il pronto intervento e l’Amam per la consueta speditezza con la quale ha eseguito i lavori».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook