Lunedì, 27 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Maltempo, vento e danni a Palermo: crolla una palazzina disabitata

Maltempo, vento e danni a Palermo: crolla una palazzina disabitata

Il forte vento di scirocco che soffia su Palermo, con raffiche fino a 80 Km orari, ha causato numerosi danni. Una palazzina fatiscente è parzialmente crollata in via Ximenes, nel rione Borgo Vecchio. I vigili del fuoco hanno scavato per verificare se erano siano persone, ma fortunatamente è stata "esclusa la presenza di eventuali persone coinvolte". Inoltre, sono "in atto messa in sicurezza di alcune parti della struttura pericolanti", fanno sapere i vigili del fuoco via Twitter. Secondo i primi rilievi sarebbe crollato il pavimento del primo piano, coinvolgendo un magazzino.

Alberi crollati in autostrada

Danni si registrano anche in provincia. Sull'autostrada Palermo Catania sono crollati a causa delle raffiche tre alberi, uno dei quali è finito sulla corsia del raccordo della A19, tra lo svincolo Palermo Giafar e Villabate, in direzione Catania. Il grosso albero ostruisce tutta la sede stradale, impedendo il passaggio ai mezzi incolonnati sulla carreggiata. Un altro grosso albero è caduto in via Oreto e, anche in questo caso, sono intervenuti i vigili del fuoco.

Danni in aeroporto

Alcune tettoie sono volate dal Terminal dello scalo aeroportuale “Falcone Borsellino. «Rilevanti» i danni alle strutture interne ed esterne del terminal passeggeri, interessato da diversi cantieri di lavori, dell’aeroporto di Palermo, a causa delle raffiche di vento che ieri sera hanno soffiato fino a 64 nodi. Lo riferisce la Gesap, società di gestione dello scalo che comunque è operativo. Dal primo pomeriggio di ieri, a causa del violento scirocco, sei voli erano stati dirottati verso gli aeroporti di Catania e Lamezia Terme. Ma la forte intensità del vento ha causato la rottura della porta a vetri di uno dei gate al piano inferiore dedicato agli imbarchi. Il vento si è fatto spazio con forza verso l’interno del terminal, abbattendo la parete divisoria con pannelli di cartongesso utilizzati per delimitare i cantieri di lavoro. Il ribaltamento della parete è avvenuto alle 22,30 circa. Immediatamente è scattato il piano di emergenza dell’aeroporto. I passeggeri in sala, in attesa dell’imbarco, sono stati fatti evacuare attraverso il varco staff. Non ci sono stati feriti. Il personale dell’aeroporto ha dato assistenza. Le compagnie hanno previsto per i passeggeri il trasferimento in hotel. A mezzanotte è stato diffuso una nota di chiusura dell’aeroporto, inizialmente fino alle 2,30. Lo scalo aeroportuale è invece tornato operativo all’1,35 e le compagnie hanno riprogrammato i voli del mattino. Ieri sono stati cancellati otto voli.

Incidente, tir vola da cavalcavia

Sulla A20 Messina-Palermo è temporaneamente chiuso il tratto autostradale tra Cefalù e Buonfornello, in entrambi i sensi di marcia. Nella notte le avverse condizioni meteo e un incidente occorso a un mezzo pesante, che ha perso il controllo volando dal viadotto Calzata, hanno determinato la chiusura del tratto autostradale e conseguentemente non è possibile al momento utilizzare l’entrata di Buonfornello in direzione Messina, mentre il tratto autostradale tra Cefalù e Buonfornello è stato riaperto in direzione Palermo. L’autista è rimasto ferito e trasportato in ospedale.
Tantissimi gli alberi e le palme finiti in strada. In autostrada, al Foro Italico, in via Messina Marine, in via Oreto. I pompieri hanno liberato le strade. Restano da verificare tante abitazioni dove c'è il rischio crolli di calcinacci. Una lunga notte è appena passata da questa mattina piove e il vento si è placato.

A18 Rosolini-Noto

Sulla A18 Siracusa-Gela, a causa del cedimento di una veletta del cavalcavia n° 5 (al km 26,350) è stata disposta la temporanea chiusura al traffico del tratto compreso tra lo svincolo di Noto (km 24,700) e lo sviNcolo di Rosolini (km 40,100), in entrambi i sensi di marcia. Pertanto chi si muove in direzione Gela deve osservare l’uscita obbligatoria a Noto, per rientrare allo svincolo di Rosolini; chi invece è in transito in direzione Siracusa deve osservare l’uscita obbligatoria a Rosolini, per rientrare al casello di Noto.

Covid, screening bloccato

Lo screening di massa anticovid in modalità drive in di Misilmeri (Palermo) e della Casa del Sole di Palermo oggi non sarà in funzione a causa delle avverse condizioni atmosferiche. L’attività riprenderà regolarmente domani. Ne dà notizia l’Azienda sanitaria provinciale di Palermo.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook