Lunedì, 16 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo

In 150 alla scoperta della Falce di Messina, l'esperto: "Segnali di svolta contro il degrado" - Le foto

di

"C'è una violazione evidentissima della legge 1089 del 1939 ovvero di una delle leggi fondanti a tutela dei beni culturali, per questo nel marzo del 2018 abbiamo presentato un esposto alla magistratura in relazione all'intollerabile degrado in cui viene lasciata da decenni la Real Cittadella della Zona Falcata di Messina.

Abbiamo fiducia nella magistratura anche perchè negli ultimi tempi, a fronte delle preoccupanti occupazioni abusive del monumento si stanno registrando segnali di svolta quali la convocazione di un vertice in Prefettura".

Ha parlato così Franz Riccobono, presidente dell'associazione Amici del Museo, a circa 150 messinesi che hanno seguito la sua visita guidata alle architetture in buona parte intatte della straordinaria fortificazione, dal perimetro di 3 chilometri e mezzo, realizzata dagli Spagnoli tra il 1670 e il 1673.

Una delle architetture militari a pianta stellata più imponenti e interessanti nel bacino del Mediterraneo, arricchita dal fascino della penisola falcata in cui ricade, nello Stretto di Messina.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook