Mercoledì, 16 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo

Taormina Film Fest 2019, ecco tutti i premiati della manifestazione - Foto

di

"And the winner is… Show me what you got": in un clima da Academy Awards, è stato il premio Oscar Oliver Stone, presidente della giuria per i lungometraggi, ad annunciare al teatro antico il film vincitore del 65° Taormina Film Fest, la pellicola di Svetlana Cvetko, prodotta da Phillip Noyce, che è stata una delle più importanti première della rassegna organizzata da Videobank con la direzione artistica di Silvia Bizio e Gianvito Casadonte.

La cerimonia di consegna dei premi ha visto tra gli altri un riconoscimento speciale, il Gran Prix Documentary, ad un film del quale Stone è produttore esecutivo, Revealing Ukraine, il secondo capitolo del focus sul conflitto ucraino diretto da Igor Lopatonok, con interviste condotte dallo stesso Stone e presentato a Taormina in anteprima mondiale.

Una presenza densa di charme ed eleganza quella di Dominique Sanda, che ha ricevuto il Taormina Arte Award da Marco Fallanca, responsabile delle relazioni esterne del festival, rievocando le emozioni provate nel girare la famosa scena del ballo ne "Il Conformista" di Bernardo Bertolucci, scelta quale immagine simbolo della rassegna.

"Siamo stati tutti migranti", ha ricordato il regista Paolo Genovese, componente della giuria, nel celebrare il trionfo di Picciridda, pellicola scritta e diretta da Paolo Licata e tratta dal romanzo di Catena Fiorello, insignita del Cariddi d'Argento per la miglior sceneggiatura. Tra gli altri riconoscimenti al film, finanziato dalla Sicilia Film Commission e seguito in anteprima in una delle proiezioni più affollate del festival, la menzione speciale della giuria per le attrici Lucia Sardo e Marta Castiglia, la quale ha ricevuto anche il premio speciale Air Italy.

Sul palco, durante la serata condotta da Carolina Di Domenico, anche Paola Ferrari che ha consegnato il premio della sezione Campus a Piper De Palma, interprete di Spiral Farm di Alec Tibaldi, film scelto dagli studenti delle Università di Messina, Catania e di altri atenei internazionali. A Maria Grazia Cucinotta è stato assegnato il premio Wella, consegnato da Gianni Di Stefano, manager di New Hair.

Il festival ha premiato anche Tim, per l'impegno nella promozione del cinema, con un riconoscimento consegnato a Luca Josi, vicepresidente esecutivo di Tim Vision, dal commissario della Fondazione Taormina Arte Pietro Di Miceli con il segretario generale Ninni Panzera. I giovani talenti della Massimo Kids Orchestra, diretta da Michele De Luca, hanno eseguito le Hollywood Suites, tratte da alcune delle colonne sonore più famose del cinema.

Foto di Donatella Turillo

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook