Sabato, 01 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Giardini, il regista greco Terzopoulos riceve il premio di “NaxosLegge”

Giardini, il regista greco Terzopoulos riceve il premio di “NaxosLegge”

Con l’omaggio ai poeti Pasolini e Pound e la straordinaria presenza a Giardini Naxos del regista greco Theodoros Terzopoulos, fondatore del Teatro Attis di Delfi e uno dei più grandi maestri della scena teatrale europea, prosegue il calendario della XII edizione di “NaxosLegge, Festival delle narrazioni, della lettura e del libro” [1 set – 1 ott 2022] diretto da Fulvia Toscano e quest’anno declinato intorno al tema dei “Corpi”.

E proprio i versi de “Il critolao del corpo fracassao” (lo scricchiolio del corpo fracassato), scritti dal poeta di Grado, Biagio Marin, dopo l’assassinio di Pier Paolo Pasolini (e vincitori nel 1976 del Premio “Taormina Etna”), saranno protagonisti di un recital del poeta friulano Ivan Crico all’Odeon di Taormina venerdì 9 (h. 19). La lettura in italiano sarà affidata agli studenti del DAMS di Messina coordinati dal prof. Dario Tomasello. In chiusura omaggio alla musica di Pasolini con il quartetto d’archi del Conservatorio di Nocera Terinese-Catanzaro e l’Accademia pianistica italiana di Taormina. Interverranno Livia Di Vona e Giancarlo Cutrona.

Grande attesa per l’arrivo di Terzopoulos, noto nel mondo per il suo originale metodo teatrale che enfatizza il ruolo del corpo e che sabato 10 settembre riceverà il premio “L’ombra di Dioniso”, ideato da Naxoslegge, Rete Latitudini e Universiteatrali e alla sua prima edizione. Interverranno il critico Andrea Porcheddu, critico teatrale, docente dell’Accademia Silvio D’Amico e autore della monografia “Il respiro di Dioniso” dedicato alla vita e al magistero di Terzopoulos, e Dario Tomasello (UniME). Al termine gli studenti del DAMS saranno protagonisti della restituzione del laboratorio teatrale “La misura dell’abisso”, progetto drammaturgico dedicato alla presenza e alla possessione. Al maestro Terzopoulos sarà consegnata un’opera della scultrice Stefania Pennacchio (Parco di Naxos, ore 19). Alle 21, sempre al Parco di Naxos, va in scena “Persephone” di e con Elisa di Dio e la Compagnia dell’Arpa, nell’ambito del cartellone teatrale “Interpretare l’antico” diretto da Gigi Spedale.

 Domenica 11 NaxosLegge si concentrerà su Ezra Pound, poeta del quale ricorrono i cinquant’anni dalla scomparsa. Un omaggio ai suoi versi “Canti Pisani”, a cura dell’attore Elio Crifò, precederà la conversazione con il professore Carlo Pulsoni (Università Perugia) sulla complessa vicenda della petizione internazionale per liberare Pound dalla reclusione nell’ospedale psichiatrico in cui la “democrazia” statunitense lo aveva segregato. Interventi di Livia Di Vona e Giancarlo Cutrona (Parco di Naxos, dalle 19.30).

Lunedì 12 trasferta a Siracusa (Cortile del Gargallo, ore 18) per la presentazione del libro Supervagamondo di Stenio Solinas, penna d’oro del giornalismo culturale italiano, ripubblicato dalla casa editrice Settecolori. L’incontro è realizzato in collaborazione con Nostos. Festival del viaggio e dei viaggiatori, ideato dalla associazione Art. 9 e patrocinato dall’Assessorato alla cultura della Città di Siracusa, guidato da Fabio Granata

Mercoledì 14 Naxoslegge sarà invece a Messina (ex Provincia Regionale, ore 17) per la presentazione del libro di Salvo Ardizzone “Medio Oriente. Dall’egemonia USA alla resistenza islamica 1945-2006 (Arianna Editrice). Per la sezione “Sguardi a Oriente”, diretta da Sakiko Chemi, di scena il corposo e attento saggio di Ardizzone dedicato al Medio Oriente, all’instaurazione dell’egemonia statunitense seguita dalla nascita di una resistenza islamica.

Collegata a NaxosLegge 2022, ad Augusta, prenderà il via l’8 settembre “I Cantieri della Memoria”, terza edizione della rassegna culturale organizzata con la sede locale di Archeoclub d’Italia presieduta da Mariada Pansera e che quest’anno ha per titolo “La Memoria del Mare tra archeologia, storia e tradizioni”. Tre gli appuntamenti: 8, 13 e 22 settembre, dettagli su www.naxoslegge.comTutti gli incontri di NaxosLegge, ad eccezione degli spettacoli teatrali di “Interpretare l’Antico”, sono gratuiti.

NAXOSLEGGE 2022

Sono i “Corpi” il tema conduttore della 12° edizione di “NaxosLegge, Festival delle Narrazioni, della lettura e del libro” [1 settembre – 1 ottobre 2022] che, con la direzione artistica di Fulvia Toscano e con il sostegno dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, torna quest’anno con decine di appuntamenti dove il tema del corpo viene declinato in diverse sequenze con approfondimenti di carattere estetico, storico, metastorico, geopolitico e antropologico. Un percorso tematico annunciato già dall’immagine guida del festival: la “Corazza di Achille”, scultura di Stefania Pennacchio (ceramica Raku, 2019) ispirata alle antiche armature in cuoio dei guerrieri e che, sia pur lacerata dal tempo e dalla fatica, nella sua semi-torsione sembra pronta a una nuova audace avventura. Spiega la Toscano: “I processi di smaterializzazione della realtà e dei rapporti ad essa connessi, la progressiva liquidità dei legami sociali per dirla con Baumann, impongono una riconsiderazione del ruolo del corpo una necessità di dialogo con esso, una nuova fenomenologia del corpo”.

Concepito nella prima colonia dei greci in Sicilia, NaxosLegge – che prevede incontri anche a Messina, Catania, Siracusa, Taormina, Augusta, Letojanni e Roccalumera realizzati con il gruppo di lavoro composto da Sakiko Chemi, Marinella Fiume e Mariada Pansera - ha sempre dato voce al dialogo con la Grecia antica e moderna. E, tra teatro, poesia, filosofia, archeologia e grande letteratura universale, lo confermano alcuni straordinari ospiti del cartellone 2022 e gli eventi dedicati, molti dei quali ospitati nell’Area archeologica e nel Museo di Naxos, nel Teatro della Nike, all’Odeon di Taormina rafforzando la collaborazione con il Parco Archeologico Naxos Taormina, diretto dall’archeologa Gabriella Tigano, con il quale NaxosLegge partecipa anche quest’anno all’organizzazione del Premio Comunicare l’Antico, giunto alla V edizione.

NaxosLegge 2022 è sostenuta anche dal Parco Archeologico Naxos Taormina che ospita la maggior parte degli eventi (Museo e area archeologica, Teatro della Nike, Palazzo Ciampoli e Odeon), dall’Università di Messina (Cospecs-DAMS e Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali) e dall’Ersu (UniME).

Tutto il programma su www.naxoslegge.com

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook