Lunedì, 30 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Milazzo, assegnate le deleghe agli assessori: ecco l'amministrazione Midili

Milazzo, assegnate le deleghe agli assessori: ecco l'amministrazione Midili

Deleghe agli assessori, l'Amministrazione Midili entra nella fase operativa. Il sindaco di Milazzo ieri ha chiuso il cerchio assegnando a ciascuno dei sette assessori ruoli e compiti da portare avanti per la gestione della macchina politico-amministrativa di Palazzo dell'Aquila. Il sindaco ha cercato - come egli stesso ha confermato - di rispettare il criterio delle professionalità di ciascuno degli assessori nella sfera di competenza lavorativa.

Midili - che non ha ancora indicato il vicesindaco - ha tenuto deleghe importanti come quella al Turismo e all'Ambiente, ma anche la valorizzazione e la promozione della Cittadella fortificata e il personale comunale. «Turismo ed ambiente sono strettamente collegate - ha affermato Midili - in quanto la promozione della città passa anche dal decoro e dai servizi offerti. Sono consapevole che c'è da lavorare e quindi ho deciso di seguire questi due settori direttamente. Stesso discorso per il Castello che, giova sottolinearlo, non è un bene del Comune ma in concessione all'Ente e quindi occorre riavviare una progettualità per renderlo fruibile ai visitatori e comunque tale da rappresentare una risorsa per Milazzo».

Deleghe pesanti anche per l'assessore Santi Romagnolo che dovrà far ripartire due settori, l'Urbanistica e i Lavori pubblici che rappresentano sicuramente un volano per l'economia e per lo sviluppo della città e che da troppo tempo sono in stand by. Settori delicati come i Servizi sociali e la viabilità per due assessori giovani come Simone Magistri e Beatrice De Gaetano, entrambi alla prima esperienza in un esecutivo, mentre l'ex vicepresidente del Consiglio, Maurizio Capone, dovrà essere il riferimento degli operatori commerciali. Il mondo dei giovani e degli sportivi per Antonio Nicosia, mentre Alesci torna ad occuparsi di Beni culturali come aveva fatto nel corso della gestione Lorenzo Italiano. Questa mattina i sette assessori procederanno al giuramento e a quel punto potranno iniziare la loro attività.

Ecco il dettaglio delle deleghe attribuite a ciascun assessore:

Santi Romagnolo: Lavori pubblici ed Urbanistica. Servizi manutentivi. Servizio idrico-integrato - Verde pubblico e arredo urbano.

Maurizio Capone: Sviluppo economico, servizi cimiteriali, servizi demografici, valorizzazione del settore commerciale ed artigianale.

Simone Magistri: Servizi sociali, Contenzioso

Francesco Alesci: Beni culturali, valorizzazione e gestione del patrimonio culturale, Pubblica istruzione, Urp. Toponomastica.

Antonio Nicosia: Sportello Europa, Ecomuseo, Sport, Florovivaismo, Rapporti con i Gruppi di azione locale, Programmazione negoziata e area di crisi industriale, Valorizzazione gestione patrimonio sportivo.

Roberto Mellina: Bilancio, Patrimonio, Politiche tributarie, Tributi, Bilancio consolidato, Portualità, Rapporti con Polo industriale, Pubblicità e pubbliche affissioni

Beatrice De Gaetano: Viabilità e polizia municipale, Protezione Civile, Politiche giovanili, della famiglia e parità di genere.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook