Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Regione Siciliana, nominati i vertici di 5 partecipate: ecco chi sono gli uomini di Schifani

Regione Siciliana, nominati i vertici di 5 partecipate: ecco chi sono gli uomini di Schifani

Nominati i vertici di cinque società partecipate della Regione Siciliana, in ossequio allo spoil system attuato dal governo Schifani. Per altre due società le procedure si concluderanno tra qualche giorno. Le assemblee dei soci, così come disposto dal presidente della Regione, hanno infatti provveduto a rinnovare i Consigli di amministrazione". E’ quanto si legge in una nota della Regione siciliana. "Alla Sas presidente è Mauro Pantò, componenti Rosalia Cardinale (confermata) e Alfredo Vinciguerra. All’Irfis, neo presidente è Tommaso Dragotto, mentre i componenti sono Giuseppe Guglielmino e Vincenza Barberi. Per Sicilia Digitale, il nuovo amministratore unico è Riccardo Di Stefano. Alla Seus presidente è Gabriele Castro, Maria Stella Marino e Pietro Marchetta (confermato) i componenti. Conferma in toto, invece, per l’Ast: Salvatore Castiglione presidente, Tania Pontrelli ed Eusebio d’Alì componenti", prosegue la nota, sottolineando che "si completeranno lunedì prossimo, invece, le procedure per Airgest e Interporti.

Il nome a sorpresa è quello di Riccardo Di Stefano, giovane avvocato palermitano che il presidente Renato Schifani ha personalmente chiamato per affidargli le redini di Sicilia Digitale, una delle più importanti partecipate regionali. In giunta regionale è fumata bianca. Vengono fuori nomi dei nuovi dirigenti di enti e partecipate.

Sicilia Digitale

Di Stefano è un siciliano che fa base anche a Roma per motivi professionali e che ha un prestigioso incarico nazionale: è il presidente dei giovani di Confindustria. E all'interno dell'associazione degli imprenditori riveste anche il ruolo di vice presidente nazionale. Il nome di Di Stefano è quello che segna la volontà di Schifani di dare un nuovo corso alle partecipate della Regione. L'accordo sulle principali figure è stato raggiunto poco fa al termine di una riunione della giunta.

Irfis

Schifani ha anche scelto di affidare la cassaforte della Regione, l'Irfis, a Tommaso Dragotto: uno degli imprenditori più esperti di Palermo che ha anch'egli ormai un profilo nazionale. È il fondatore di Sicily by Car.

Seus

Alla Seus va invece un medico etneo indicato da Fratelli d'Italia: si tratta di Riccardo Castro, che batte al fotofinish Ferdinando Croce, l'uomo su cui in un primo momento aveva puntato l'ex assessore Ruggero Razza. Croce però, essendo stato candidato alle Regionali, ha un'incompatibilità con i ruoli di vertice nella galassia della sanità pubblica.

Sas e Ast

Alla Sas, la più grande partecipata della Regione, finisce l'era di Giuseppe Di Stefano (noto avvocato in orbita Forza Italia). La guida della società è andata a Mauro Pantò, cuffariano, che è stato candidato alle Regionali e che ha battuto in volata l'altro candidato della Dc, Pippo Enea. All'Ast, infine, la giunta ha deciso di confermare i vertici uscenti, a partire dal presidente Santo Castiglione.

CefPas

Giovanna Segreto è il nuovo commissario del Cefpas, il centro di formazione sanitaria; Segreto è attuale capo di gabinetto alla Formazione e in passato nella scorsa legislatura è stata alle Attività produttive. La nomina è stata formalizzata in giunta regionale, riunita stamani dal presidente Schifani. Riaperti i termini per la formazione dei nuovi elenchi e l’aggiornamento biennale che riguarda direttori sanitari e amministrativi delle aziende e degli enti sanitari. Su proposta dell’assessore alla Salute sono state riaperte le scadenze dei termini per l’avviso pubblico di selezione per il conferimento dell’incarico di direttore presso l'Istituto Zooprofilattico sperimentale. La giunta tornerà a riunirsi in serata, in ballo altre nomine in enti e società partecipate.

Airgest

Confermato il ripensamento sulla guida di Airgest, la società che gestisce lo scalo aeroportuale di Trapani Birgi. Non sarà più chiamato Vito Riggio, resta in carica Salvatore Ombra. L’assemblea degli azionisti di Airgest oggi ha ratificato la scelta della giunta Schifani. Poi (in rappresentanza del socio Regione Siciliana la dirigente Danila La Cognata, per il socio Sicindustria il presidente Gregory Bongiorno e il presidente di Sicindustria Trapani Vito Pellegrino) l’assemblea ha chiesto un rinvio di cinque giorni per la definizione del nuovo Consiglio di amministrazione. «La fiducia del presidente Schifani - ha commentato Ombra - accresce il mio entusiasmo ed il senso di responsabilità verso l’aeroporto ed il territorio che ha saputo far sentire il suo calore. Ringrazio altresì la deputazione regionale trapanese, che ha sostenuto la bontà del lavoro fatto fino ad oggi, e siamo pronti a ripartire pieni di progetti da completare ed altri da intraprendere. Con Schifani condividiamo il fatto che ci sta a cuore il futuro dello scalo e una visione strategica da portare avanti, fatta di sistemi aeroportuali ed efficienza nei collegamenti infrastrutturali».

Autostrade

Al Cas, Consorzio autostrade siciliane, che gestisce la Palermo-Messina e la Messina-Catania, si sono insediati intanto nel Consiglio direttivo il presidente Filippo Nasca e i consiglieri Patrizia Valenti e Massimo Brocato. Nasca e Valenti sono i due dirigenti regionali designati da Schifani, mentre Brocato è il consigliere indicato dalla minoranza assembleare dei soci del Consorzio. All’incontro ha partecipato anche il presidente del Collegio dei revisori, Calogero Mattina, e in collegamento remoto il direttore generale Salvatore Minaldi.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook