Lunedì, 23 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo

Pride dello Stretto, un fiume festoso per le strade e Messina si tinge di arcobaleno - Foto

Oltre 3000 le persone in sfilata per il primo "Pride" della città di Messina. Soprattutto giovani, ma anche famiglie e anziani hanno animato la parata che partita da piazza Antonello ha percorso tutto il corso Cavour, la via Tommaso Cannizzaro e la via Garibaldi, fino a giungere a piazza Unione europea, sede del Comune.

Balli, striscioni, abiti coloratissimi e luccicanti hanno contraddistinto il fiume arcobaleno che ha invaso il centro cittadino. Moltissime le persone giunte dalla vicina Calabria, dalla provincia e anche da altre città dell'Isola.

Presenti anche delegazioni di studenti, sindacati e movimenti. Molto soddisfatti gli organizzatori del primo "Stretto Pride" che da mesi lavoravano alla buona riuscita dell'evento che si è svolto senza incidenti e disordini.

“Largo all’orgoglio” lo slogan che ha accompagnato la testa del corteo, un corteo composto da ragazzi, ragazze, giovani e meno giovani, di fronte a numerosi curiosi che pur non partecipando all’evento, hanno assistito ai lati della strada con sguardi sorridenti, alcuni anche danzando e applaudendo ad una manifestazione che ha richiamato a valori quali l’amore senza distinzioni di genere e il rifiuto di qualsiasi tipo di discriminazione.

A rendere ancor più colorito il corteo la presenza di drag queen, palloncini e uno dei simboli della giornata, una riproduzione della statua del Nettuno dipinta dei colori arcobaleno.

 

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook