Giovedì, 12 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Mariagrazia Cucinotta e Anna Mazzamauro regine del Marefestival a Salina - Foto

Il Meridione, la Sicilia e i siciliani, nelle loro mille sfaccettature, tra eccellenze e problemi: sono i temi che hanno aperto l'ottava edizione del Marefestival di Salina con la presentazione del libro “Spalle al mare” di Mario Primo Cavaleri.

Regine indiscusse della prima giornata del Marefestival, che ha preso il via ieri a Santa Marina di Salina, sono state le attrici Mariagrazia Cucinotta e Anna Mazzamauro.

Verace e immutata bellezza per la madrina del Festival, sempre pronta a tornare nella “sua” Salina, prima volta invece sull'isola per la spumeggiante e incontenibile Anna Mazzamauro, sogno proibito dell'immortale Paolo Villaggio che vestiva i panni di Fantozzi.

«Per me è sempre un onore arrivare a Salina, artisticamente sono nata qui e quest'isola sarà per sempre la “casa” de “Il postino”. Quest'anno - ha commentato la Cucinotta - si celebra un anniversario importante e a venticinque anni da film e dopo otto edizioni del Marefestival, posso dire che siamo stati capaci di ricordare Massimo nel migliore dei modi con un evento che sta crescendo e diventando sempre più importante, capace di portare a Salina artisti da tutto il mondo, anche perché non si parla solo di cinema, ma di letteratura, di arte, di bellezza, dando spazio al talento, per questo è un onore immenso per me, essere la madrina di un Festival che amo profondamente».

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook