Mercoledì, 05 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Laboratori e corsi in un bene confiscato, a Palermo si chiude il progetto di "Life and Life"

Laboratori e corsi in un bene confiscato, a Palermo si chiude il progetto di "Life and Life"

Si conclude tra l’entusiasmo di grandi e bambini “Re - Sha – Le”, progetto portato avanti dalla "Life and Life" grazie al sostegno economico proveniente dall’Otto per Mille della Chiesa Evangelica Valdese

Un percorso che, dall’ 1 gennaio al 30 giugno, ha visto “occupare” pacificamente, da parte di ragazzi di età compresa tra i 7 e i 14 anni, la sede dell’associazione, bene confiscato alla mafia, quindi capace di esprimere un valore ancora più alto alle attività promosse al suo interno.

«“Re - Sha - Le” è stata una continua scoperta per tutti – spiega Valentina Cicirello, vicepresidente della LIFE and LIFE – e questo lo dico non solo riferendomi ai ragazzi. Anche per noi operatori è stata un’occasione per confrontarci con loro, trasformando la nostra sede operativa in uno spazio, che ha funto da centro aggregativo ma anche da vero e proprio servizio di supporto su più fronti, scolastici come anche di scoperta dei talenti di ognuno di loro».

È stato, infatti, grazie all’integrazione di attività come i laboratori creativi, il corso di lingua inglese e il sostegno alla didattica a distanza che si è potuto sviluppare un percorso che ha potuto dare ai ragazzi gli strumenti per comprendere l’importanza dell’istruzione, fondamentale per migliorare se stessi, gettando le basi per contrastare qualunque fenomeno di dispersione scolastica.

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook