Domenica, 22 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Il calendario 2022 con i gatti salvati dalla strada a Palermo - FOTO

Il calendario 2022 con i gatti salvati dalla strada a Palermo - FOTO

Sono stati tolti dalla strada, dagli stenti e dalle sofferenze e hanno trovato un rifugio, grazie al lavoro di tanti volontari. Eccoli a decine e decine i gatti ospitati nella struttura dell’Ediga, «Paola Narzisi» a Palermo, bisognosi di cure e di solidarietà. Ed anche per dare un supporto alle tante spese necessarie per il sostentamento dei felini che è stato messo in vendita, come è consuetudine, il pregevole calendario 2022 ricco di foto e di storie. Costa 5 euro a copia che «verranno interamente tramutate in 10 scatolette da 400 grammi di cibo», affermano i responsabili del rifugio. I posti dove si può acquistare l’almanacco sono diffusi anche sulla pagina Facebook dell’Ediga. «Aggiorniamo continuamente, i punti vendita dei nostri sponsor e negozi che ci aiutano a distribuirlo capillarmente in città.

E’ possibile spedire ovunque - in Italia - il calendario al costo di 1,50 euro fino a cinque pezzi! (va come piego di libri). Anche quest’anno per via della pandemia da Covid non potremo organizzare eventi con pubblico, e quindi il calendario è l'unica forma di autofinanziamento che serve a portare avanti la nostra dura missione», aggiungono i volontari. In copertina della pubblicazione c'è il gatto Romeo, un maschio rosso a pelo lungo recuperato un anno fa, quando zigzagava tra le auto che sfrecciavano in via dell’Autonomia Siciliana, e poi si era rifugiato in un locale sotto una pedana.

Per cacciarlo fuori volevano usare la scopa, ma una attivista volontaria si è opposta e lo ha recuperato. Ed ecco inoltre Natto, «ce lo portò in rifugio un energumeno che tenendo il cucciolo per la colottola ci disse: ho questo gattino ma non lo voglio più e se non ve lo prendete voi lo vado a buttare», racconta il coordinatore della struttura di accoglienza, Franco Lannino, il fotoreporter che con la sua reflex ha raccontato decine di anni di cronaca, soprattutto siciliana, con le immagini. Fa bella mostra poi nel catalogo di felini, Lilli, «una bellissima simil-Ragdoll, che assieme ai suoi tre fratellini arrivò da sola nel rifugio, era morta la loro mamma da pochi giorni, vivevano felicemente in un terreno adiacente al nostro - dice Lannino - Ce li siamo ritrovati in rifugio, li abbiamo rifocillati. La gatta è stata fortunata, è stata subito adottata per via della sua bellezza e del suo carattere docile. Adesso vive felice presso una famiglia con il suo fratello adottivo Oliver». Ma non tutti avranno la sua sorte e invece rimarranno nel rifugio. Ed è proprio a loro che i volontari, 24 ore su 24 dedicano, il loro impegno e dedizione.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook