Lunedì, 19 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Viaggi

Home Foto Viaggi I 10 luoghi da visitare in Sicilia nel 2021... coronavirus permettendo

I 10 luoghi da visitare in Sicilia nel 2021... coronavirus permettendo

Un’isola facile da amare e impossibile da dimenticare. Ecco la nostra top 10 delle cose da vedere in Sicilia. Posti imperdibili da visitare almeno una volta nella vita.

1. Palermo

Durante il vostro viaggio a Palermo, non dovreste perdervi: Palazzo dei Normanni, la Cattedrale di Palermo, il Teatro Massimo ed il mercato di Ballarò
Non distante da Palermo, potrete visitare uno dei luoghi più famosi della Sicilia: il Duomo di Monreale e i suoi immensi mosaici d’oro. Per darvi un’idea, per realizzarli sono stati impiegati ben 2200 kg di oro puro

2. Cefalù

Non è difficile capire perché Cefalù, tra le località balneari più belle della Sicilia, sia stata inserita tra i borghi più belli d’Italia. Con le antiche rovine che affacciano sul mare e le sue spiagge, Cefalù è da sempre tra le località più amate dell’isola.

3. Taormina


Soprannominata “la Perla di Sicilia“. Taormina è famosa in tutto il mondo per il magnifico panorama che offre sulla piana di Catania, sull’Etna e su Isola Bella.
È una delle città più turistiche della Sicilia, quindi sarebbe meglio visitarla durante la bassa stagione per ottenere il massimo dal vostro soggiorno.

4. Il parco dell’Etna

L’Etna, vulcano attivo più alto d’Europa, non ha bisogno di presentazioni. E il parco che lo circonda è ricco di sentieri che faranno la gioia degli escursionisti di tutte le età e tutti i livelli. E se siete amanti delle passeggiate immerse nella natura, potete provare a cimentarvi in un mozzafiato percorso di trekking sull’Etna.

5. La valle dei templi di Agrigento

Le tracce più importanti della presenza degli antichi Greci in Sicilia, si trovano proprio in questo  famosissimo sito archeologico, nei pressi di Agrigento.
È sicuramente uno dei posti da visitare in Sicilia e la sua importanza è riconosciuta in tutto il mondo. Se riuscite, andateci verso l’ora del tramonto, quando i giochi di luce del sole che cala regalano alle rovine un carattere intenso e misterioso.

6. Ragusa Ibla

Quando si arriva a Ragusa Ibla, o meglio ancora quando si guarda dall’alto il suo agglomerato di case colorate, stradine strette e scalinate, sembra di essere capitati in un presepe. Poi invece ci si rende conto di avere di fronte una vera cittadina, in cui lo stile barocco è chiaramente riconoscibile.

Perdetevi tra le sue strette viuzze, osservate i balconi delle case e lasciatevi sorprendere all’improvviso dalle sue imponenti ed eleganti chiese.

7. Isole Eolie

Un paradiso per chi ama il mare e un tipo di vacanza a contatto con la natura, ancora autentico. L’arcipelago delle Eolie è composto da 7 isole, tra le quali ci si sposta come un tempo, a bordo di piccole barche. Panarea, Stromboli e Vulcano sono alcune delle sue isole più note.

8. Saline di Marsala

Le Saline della Laguna si trovano in Sicilia occidentale, sul litorale che collega Trapani con Marsala. Un territorio unico di fronte l’isola di Mothia, lungo la famosa “via del sale”, che offre al visitatore svariate opportunità di visita e di soggiorno. La visita del Mulino d’Infersa e del museo con il percorso multimediale; le esperienze e attività all’interno delle Saline “Ettore e Infersa”; la visita dell’Isola Lunga; il soggiorno in una delle nostre camere con vista.
Un vero e proprio parco turistico e culturale, che si sviluppa su due versanti. Sulla costa con il versante di levante (dove insistono il Mulino e le Saline Ettore e Infersa) e sull’Isola Lunga con il versante di ponente.

9. Isole Egadi

Direttamente dal porto di Trapani potrete raggiungere via mare in circa mezz’ora le Isole Egadi. Chiunque ci sia stato ne racconta con entusiasmo come dei paradisi in terra, grazie alle acque trasparenti e le spiagge, dove se si è fortunati si riesce addirittura ad essere soli. Tra le isole Egadi, la più nota è forse Favignana, con la sua famosa e amatissima spiaggia di Cala Rossa. Davvero come essere ai Caraibi, senza però doversi spostare dall’Italia.

10. Noto (SR)

Noto è un piccolo gioiello del barocco siciliano. Uno splendido paese arroccato su un altopiano che domina la valle dell’Asinaro.
Importante centro siculo, romano, bizantino e poi arabo, fu distrutto nel pieno del suo splendore dal terremoto del 1693, ma grazie alla sapiente ricostruzione, Noto è divenuta una magnifica città d'arte, patrimonio Unesco assieme a Caltagirone, Militello, Catania, Modica, Palazzolo, Ragusa e Scicli.
La straordinaria bellezza di Noto, e delle altre città ricostruite dopo il terremoto, caratterizza tutta la Val di Noto. 

 

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook