Domenica, 22 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo

Nuova cupola di mafia a Palermo, il nome di Greco nelle intercettazioni dei boss

Collabora con i magistrati da mesi ed è un un fiume in piena Filippo Colletti, capomafia di Villabate fermato il 4 dicembre dai carabinieri con l'accusa di far parte della nuova commissione di Cosa nostra.

Grazie alle sue dichiarazioni, e alle rivelazioni di un nuovo pentito, Filippo Bisconti, finito in manette nella stessa indagine, i pm della Dda di Palermo sono riusciti ad aggiungere un ulteriore tassello all'inchiesta sulla rinata Cupola. Una inchiesta che ha portato nelle ultime ore a sette arresti a Palermo in una operazione congiunta di polizia e carabinieri.

Colletti, ai vertici della nuova Commissione, venne intercettato mentre parlava in auto col suo autista Filippo Cusimano. "Si è fatta comunque una bella cosa.. per me è una bella cosa questa.. molto seria... molto...con bella gente.. bella! grande! gente di paese..vecchia gente di ovunque", disse confermando i sospetti degli inquirenti sulla restaurazione dell'organo direttivo.

Ed è proprio nelle intercettazioni che

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook