Venerdì, 13 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

La droga dall'Albania, la base operativa a Messina - Video

La guardia di finanza ha intercettato una rotta del narcotraffico internazionale che aveva base a Messina e scatta il blitz. Il gip del Tribunale di Messina, Maria Militello, ha disposto 9 misure cautelari in carcere nei confronti di appartenenti ad una banda che gestiva un lucroso traffico di stupefacenti.

La banda, che aveva la propria base operativa nel quartiere Contesse, a Messina, pianificava l’approvvigionamento di droga con i fornitori abruzzesi ed albanesi, grazie all’aiuto di “fedeli” corrieri, che trasportavano i carichi in città.

In manette sono finiti: Antonino Mangano, con i figli Mario Alessandro e Francesco, Giovanni Ragusa, Mino Berlingeri, Giuseppe Aguì, Carlo Cafarella, Vangjelaj Hekuran, Kalaj Bektash.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook