Sabato, 14 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Notte bianca di Sant'Antonio a Messina, tensione durante la festa: ambulanti contro i vigili per i controlli - Video

Scoppia la protesta dei venditori ambulanti durante la notte bianca per Sant'Antonio a Messina. I commercianti minacciano di bloccare gli eventi in corso fino alle due.

La protesta nasce dai rigorosi controlli da parte di forze dell'ordine e della polizia municipale, a seguito della tragedia di Gela del 4 giugno, allorché scoppiò la bombola di un furgoncino adibita alla vendita di polli allo spiedo durante un mercatino rionale. Tragedia che ha provocato una vittima.

Gli animi si sono surriscaldati, con i vigili urbani che hanno cercato di tenere sotto controllo la situazione. Per sedare gli animi intervenuti il sindaco Cateno De Luca e l'assessore Dafne Musolino, che hanno incontrato una delegazione dei commercianti.

Il problema, a quanto pare, riguarderebbe proprio l’utilizzo delle bombole del gas, c’è stata un’interlocuzione telefonica tra l’assessore Musolino ed il comando dei vigili del fuoco per chiarire la vicenda.

Intorno alle 23 la protesta dei commercianti è rientrata, dopo il faccia a faccia col sindaco e l’assessore la maggior parte degli ambulanti si è infatti decisa a riaprire le bancarelle.

Per strada si stima una presenza di circa 40 mila persone.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook