Domenica, 20 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo

Grandine, muri crollati e strade come fiumi: il maltempo mette in ginocchio Ragusa - Video

Un violento acquazzone ha investito la città di Ragusa, sulla quale si è abbattuta anche una grandinata, creando danni e disagi. Numerose le richieste di intervento giunte alla sala operativa dei vigili del fuoco. L’acqua ha invaso negozi, magazzini e scantinati.

La situazione più critica nella parte bassa di via Archimede, dove alcune auto sono rimaste intrappolate. Mentre alcuni tombini sono saltati nella zona alta di via Archimede, lungo la parte alta di corso Vittorio Veneto e in via Di Vittorio.

Inoltre, un muro di contenimento del parcheggio Colombardo è finito giù su un cortile sottostante che corrisponde allo spazio di sosta di un condominio che sorge alle spalle di via Di Vittorio. Operatori della protezione civile comunale stanno liberando la sede stradale.

Intanto, Rfi comunica che la circolazione ferroviaria è stata sospesa dalle 14.40, sulla linea Gela-Modica-Siracusa, per l’erosione della massicciata fra Ragusa e Ragusa Ibla. Una ventina di tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) e delle ditte appaltatrici sono al lavoro per ripristinare 200 metri di massicciata. Attivo un servizio sostitutivo con bus fra le stazioni di Modica e Vittoria.

«Bastano poche decine di minuti di intensa pioggia per mettere in ginocchio la città di Ragusa», lamenta il consigliere comunale Mario D’Asta, che invita il sindaco a trovare una soluzione: «Basta andare avanti così».

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook