Mercoledì, 12 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca "Non siete figli di contadini": studenti contro la preside al liceo Seguenza di Messina - Video

"Non siete figli di contadini": studenti contro la preside al liceo Seguenza di Messina - Video

Esplode un caso al Liceo Seguenza di Messina. Durante un'animata assemblea d'istituto, la dirigente scolastica, Lidia Leonardi, si lascia scappare un'affermazione che solleva la protesta corale degli studenti e che viene stigmatizzata dallo stesso sindaco Cateno De Luca, con un video sulla sua pagina Facebook.

La preside aveva chiesto un contributo alle famiglie, gli studenti hanno manifestato contrarietà, la professoressa Leonardi ha dialogato con loro, spiegando che si tratta alla fine di un contributo compatibile con le possibilità finanziare dei nuclei familiari.

"Si tratta - ha detto - solo di 50 euro, il costo di un caffè a settimana, non credo che le vostre famiglie non possano permettersi un caffè al giorno". E poi la frase incriminata: "Questo è un liceo di alto prestigio, non è come le scuole di montagna, non siete figli di contadini". Da qui i "buu" degli studenti, il video dell'assemblea diventa virale, il sindaco s'indigna e chiede le scuse della dirigente scolastica.

"Io stesso sono figlio di contadini - dice De Luca - e ho frequentato scuole di montagna, perché Fiumedinisi è un comune montano. Io non mi devo vergognare. Queste affermazioni sono molto gravi, io non chiedo le sue dimissioni - insiste De Luca rivolgendosi alla preside - ma è giusto che lei chieda scusa. Deve farlo proprio perché guida un liceo prestigioso e per dare un esempio ai ragazzi, quando uno sbaglia deve avere il coraggio di ammettere l'errore e di chiedere scusa. Come è capitato di fare tante volte anche a me".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook